La Scuola /2

Cari ragazzi e ragazze, cari giovani: studiate!

Soprattutto – anche se non solo – nella scuola pubblica. Quando siete a casa vostra o in autobus. Seduti in piazza o ai giardini. Studiate. Leggete. Per curiosità, interesse. E per piacere. Anche se non vi aiuterà a trovare un lavoro. Tanto meno ad ottenere un reddito alto (…).

Studiate. Soprattutto nella scuola pubblica. Anche se i vostri insegnanti, maestri professori non godono di grande prestigio sociale. E guadagnano meno, spesso molto meno, di un artigiano, commerciante, libero professionista…

(…) Ragazzi studiate! Nella scuola pubblica. E’ di tutti, aperta a tutti.

Studiate. Anche se nella vita è meglio essere furbi che colti. Anzi: proprio per questo. Per non arrendersi a chi vi vorrebbe più furbi e meno colti.

Perché la cultura rende liberi, critici e consapevoli. Non rassegnatevi. A chi vi vorrebbe opportunisti e docili. E senza sogni.

Studiate. Meglio precari oggi che servi per sempre.

Ilvo Diamanti
Università di Urbino
12 ottobre 2011

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Citazione | Questa voce è stata pubblicata in Mente&Corpo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a La Scuola /2

  1. linda ha detto:

    Mia nonna era del 1891, era una contadina, ma sapeva leggere e far di conto, ed era donna di grande intelligenza. E’ morta a 94 anni, mentre preparavo un esame all’università.
    Tutta la sua vita ha ripetuto: studiate, studiate, studiate; ai suoi cinque figli e ai suoi nove nipoti, Un’eredità che io tramanderò ai miei figli.
    Un saluto, Linda

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Ho trovato in questo articolo le parole chiave di una vita: cultura, liberi, critici e consapevoli, per non essere servi nell’animo. E studiare è un mezzo per appropriarsi di queste parole; non è l’unico mezzo come insegna la tua nonna, ma è di facile pratica, dato che tutti ne hanno accesso. Se i miei figli ne intuiranno la necessità, ecco saranno ricchi! A presto 🙂

  2. ItaliaIoCiSono ha detto:

    Oggi più che mai bisogna valorizzare lo studio: solo attraverso la conoscenza potremo uscire dalla crisi.

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Certi giorni purtroppo ho la sensazione, neanche tanto vaga, che il nesso crisi – studio non venga colto appieno. Siamo ad un punto delicato, un punto in cui non possiamo più affidarci solamente alla buona volontà dei singoli: le istituzioni DEVONO trovare l’orgoglio per investire risorse e per programmare riforme strutturate. Ne va del nostro futuro. A presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...