Lo scaffale de La Filosofa

Ed eccoci ad un nuovo martedì.

Benny e Babe

Autore: Eoin Colfer
Casa Editrice: Mondadori
Traduttore: Giancarlo Carlotti

Benny Shaw, tredicenne dalla lingua tagliente, è bloccato a Duncade, un minuscolo paesino pieno di campagnoli il cui passatempo preferito è prendere in giro i cittadini. In particolare una di loro, Babe Meara, ha deciso di rovinagli la vita a qualsiasi costo, e Benny deve cercare di trovare un accordo per evitare di finire nei guai; così, dopo aver scoperto Babe a recuperare esche dai fondali marini per rivenderle ai pescatori, Benny persuade la ragazza ad entrare in società, sperando di guadagnare anche qualcosa, oltre all’incolumità…

Ma presto i due si ritrovano a dover combattere contro il “cattivo” della situazione: Furty Howlin, anni sedici, appena uscito dal riformatorio, con un unica fonte di guadagno, la pesca delle esche. Benny e Babe cercano di batterlo in tutti i modi, ma non sanno che Furty nasconde molti assi nella manica… E quando le esche accumulate dai due soci spariscono, Benny capisce che per ritrovarle dovranno andare nell’unico posto che il nonno e i suoi genitori gli hanno proibito di andare, perchè molto pericoloso: il Chan Nero.

Oltre a questo enorme problema, Benny non sa nemmeno come regolarsi con la sua socia: Babe sembra un maschio in tutto e per tutto, eppure se Benny glielo fa notare si offende e cerca in tutti i modi di provargli il contrario. Partecipando alla recita organizzata dalla madre di Benny, per esempio, che è felicissima che suo figlio abbia finalmente incontrato una ragazza, e desiderosa di vedere il figlio nei panni del Principe Azzurro.

Un libro che mi ha molto divertito per le sue battute e per il personaggio di Benny, un ragazzo molto permaloso ma con una lingua molto tagliente. Consiglio questo libro anche a chi non ama particolarmente leggere.

Da un autore molto amato.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Lo scaffale de La filosofa e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...