Lo scaffale de La Filosofa

Eoin Colfer cattura l’immaginario dei ragazzi.

 

Artemis Fowl-L’incidente artico

Autore: Eoin Colfer
Casa Editrice: Oscar Mondadori
Traduttore: Angela Ragusa

Artemis Fowl, dopo aver sottratto l’oro al Popolo, ed aver guarito sua madre, sta raccogliendo informazioni su suo padre, per cercare di rintracciarlo, quando gli arriva un video sul telefonino che mostra suo padre legato ad una sedia, con addosso un cartello che riporta due parole in russo: “Ciao, figliolo.”

Ma prima che Artemis riesca ad elaborare un piano per sottrarre il padre all’organizzazione mafiosa che lo ha catturato, viene portato da Spinnella Tappo a Cantuccio, la città principale del Piccolo Popolo, accusato di vendere pile con cui ricaricare le armi dei goblin, che stanno organizzando una rivolta. Ma i goblin sono esseri notevolmente sciocchi, e sicuramente c’è qualcuno che li manovra nell’ombra, e i sospetti della LEP (Libera Eroica Polizia) ricadono immediatamente su Artemis.

Il geniale ragazzo riesce a convincerli di non stare aiutando i goblin e il loro capo misterioso, e decide di allearsi con la polizia elfica per smascherare il capo della rivolta. Ad una condizione: che Spinnella e il comandante Julius Tubero lo aiutino a salvare suo padre, anche se, trovandosi a Murmansk, in Russia, non sarà facile aiutarlo nemmeno con il sostegno dei migliori agenti della LEP, che odiano il freddo.

Senza contare che Spinnella Tappo non è certo in buoni rapporti con Artemis, dopo che quest’ultimola rapì e la utilizzò come ostaggio, e potrebbe cercare di vendicarsi, e a Fowl conviene scusarsi in fretta, se non vuole che l’ostilità del capitano Tappo mandi a monte la missione.

Il secondo libro della serie di Artemis Fowl è assai emozionante, il personaggio di Artemis si evolve in modo sorprendente rispetto al suo io precedente, e l’alleanza con gli elfi lascia immaginare che la saga di Fowl non terminerà così…Consiglio questo libro a tutti quelli che hanno letto il primo (recensito qualche settimana fa) e ne sono rimasti affascinati.

Che cosa c’è di meglio di un buon libro sotto le coperte prima di dormire?

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Lo scaffale de La filosofa e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...