Colleghi

Oggi Gramellini parla di aggressività e ne parla proprio il giorno in cui nella casella di posta e davanti a scuola ne ho trovata in varie sfumature.

E’ sicuramente da tempo, da anni, che l’aggressività è diventata una compagna di cammino, direi per quasi tutti anche se dei distinguo si impongono. Quasi tutti siamo pronti a scattare, a diversi livelli certo, sempre pensando di avere ragione, per imporre il nostro punto di vista o per difendere le nostre posizioni.

Davanti a scuola sono stata investita da un “collega padre” con un fiume di parole piene di acredine intese ad attaccare il PD per difendere la posizione del M5S: difesa non richiesta, fatta con arroganza, usando parole copiate e incollate dalla rete, macroscopicamente copiate e incollate.

Ora, perché un uomo di quasi cinquant’anni deve andarsene in giro aggredendo i suoi simili per difendere scelte sue, senza peraltro che i suoi simili abbiamo commentato alcunché?

Mi sono scrollata di dosso questo sgradevole incontro e a casa ho controllato la posta dove ho letto una email di una “collega madre” la quale, con un tono assertivo da email di lavoro, dall’alto della sua carriera, dà lezioni di comportamento in modo arrogante, chiosando che se la classe non farà quello che lei suggerisce, lei farà quello che vuole.

Ora, perché una donna di quarant’anni deve far cadere la sua presenza come se fosse una presenza papale aggredendo i suoi simili perché tutti facciamo “quello che dice lei”, senza peraltro che i suoi simili le abbiano mai riconosciuto un’autorevolezza decisionale di qualche genere?

E’ cosa nota ormai che in questa società altamente individualista e menefreghista, chi più urla e si impone più ottiene, ma ancora mi stupisco.

Questi begli esempi di aggressività ritengono, senza dubbio, se stessi persone sicure di sé e compiutamente realizzate, assertive quanto basta per far strada e per essere leader.

Ai miei occhi risultano invece persone aggressive e maleducate, autoritarie senza essere autorevoli e genitori che crescono schegge impazzite di individualismo con cui dovremo fare i conti da qui a non molti anni.

Più camomilla per tutti!

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...