Sono una brava mamma?

Il post di oggi di ToWriteDown è molto intenso, è un pensiero unico che attraversa tutte (non so se attraversa anche i papà, dovrò chiedere…), un rivolo carsico che ci attraversa lento e inesorabile dalla sala parto in poi.

E’ la famosa domanda da Unmilionedidollari, a cui non c’è risposta, o meglio non ce n’è una univoca: dipende dai giorni, da come ci si vede allo specchio quella mattina, da quanto ci si ama quel giorno o da quanta fatica i problemi stanno richiedendo.

Che poi, è sempre la stessa domanda sotto mentite spoglie: sono carina? sono simpatica? mi ama? il mio capo mi apprezza? sono una buona compagna? sono una buona figlia? sono una brava cuoca?

Cerchiamo rassicurazione, approvazione, stima, cerchiamo risultati: cerchiamo, in fondo, solamente di credere in noi e nelle nostre idee, nei nostri sentimenti e in quello che facciamo.

Cerchiamo la conferma negli occhi degli altri della bellezza, interiore ed esteriore, che cerchiamo di darci.

Certe mattine lo specchio ci rimanda un’immagine IN e allora ci vediamo carine, abbiamo il mondo in mano, siamo le mamme migliori del mondo; poi invece, certe mattine l’immagine è decisamente OUT appannata, stropicciata e siamo le mamme peggiori che possiamo pensare.

Ma noi siamo sempre le stesse.

La nostra percezione di noi stesse varia largamente, dipende da… cosa non so, ma se lo sapessi sarei sicuramente più equilibrata.

Ciò che angoscia, forse, è il pensiero della responsabilità che la maternità porta con sé: se non mi vedo carina, pace! quel giorno eviterò gli specchi, ma se penso di essere una cattiva madre, vado a sprofondare nella ricaduta che la mia incapacità ha su piccolini totalmente in mia balìa.

E’ dura.

Ma, siccome oggi il mio specchio mi ha detto SI’, voglio credere che alla fine la percezione che gli altri hanno di noi è meno up&down di quella che abbiamo di noi stesse e che corrisponda mediamente a un canone positivo (se lavoriamo in quel senso).

Voglio credere che siamo brave mamme, mediamente, perché lavoriamo per esserlo, con le paturnie, i cambiamentei di rotta, i rimorsi, i rimpianti e tutta la compagnia cantante e che i nostri figli alla fine percepiscano questo tendere al meglio come una positività.

Voglio rispondermi SI’ SONO UNA BRAVA MAMMA, oggi almeno.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Sono una brava mamma?

  1. linda ha detto:

    Mamme si diventa, non si nasce. E per essere una brava mamma (o una mamma sufficientemente buona) bisogna lavorare un sacco, non solo a suon di sacrifici, ma anche a suon di domande, di barcollamenti e di incertezze. A volte ci sentiamo IN, a volte no. L’importante è non smettere di lavorarci e mai pensare di essere arrivate.
    Un abbraccio
    Una mamma imperfetta. 😉

  2. ogginientedinuovo ha detto:

    Sempre in cammino, con le scarpe grosse e la mente aperta, a ridere e a piangere, che poi è solo vivere. Sperando che basti. Un abbraccio da un’altra mamma imperfetta.

  3. ToWriteDown ha detto:

    Sono felice di vedere che le mie riflessioni ne fanno partire altre.
    E sono contenta di quel “oggi” che alla fine è una piccola conquista: restare nel qui, nell’ora, senza pensare a quello che è stato e a quello che sarà, è un modo onesto per vivere.

    Un abbraccio
    Grazia

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Troppa vita alle spalle per ipotecare giudizi di medio-lungo termine: meglio viversi giorno per giorno, facendo del proprio meglio. In effetti, anch’io credo che sia una conquista il qui e ora. Un abbraccio.

  4. Mamma Avvocato ha detto:

    Forse????? IO sono certa che ciò che mi angoscia sia “la responsabilità che la maternità porta con sè”. Per il resto, spero sinceramente di sembrare più equilibrata all’esterno di quanto mi vedo io, dall’interno!

  5. ogginientedinuovo ha detto:

    In equilibrio precario o stabile, angosciate più o meno, la strada è sempre la stessa, segnata dagli occhi dei nostri figli, lunga quanto il loro sguardo su quello che hanno davanti. E non abbiamo alibi: noi dobbiamo essere lì 🙂

  6. claudia ha detto:

    E’ importante essere una buona madre, ma secondo me questo è molto diverso dall’essere una mamma perfetta. Le mamme perfette non esistono, è uno stereotipo che crea più danni di quanti ne risolva. Il confronto è il primo modo per sentirsi una buona mamma o una mamma autentica, insieme si può imparare molto 🙂 ecco perchè io consiglio sempre di confrontarsi con le altre mamme sia che ci siano vicine sia tramite il mezzo online (in giro ci sono diverse inizative, come inviare un racconto su mammaraccontati.it, utili a questo scopo)..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...