Blob

Il tempo si è fuso ed è diventato un blob informe in cui, a fatica, si riconoscono ore e scadenze.

Gli ultimi giorni di scuola diventano, sempre e inesorabilmente, dei frullatori che risucchiano chiunque si avvicini inavvertitamente, anche se innocente: non importa se ti sei organizzata, al millimetro e/o al secondo, ci saranno sempre (è una legge della Fisica) delle sovrapposizioni…

Il mio buon proposito di scrivere qualcosa ogni giorno, per tenermi viva e pensante, è finito nel frullatore, nonostante abbia schiavizzato i due figli includendo qui le loro rubriche ;-)!

Ma la storia recente mi dice che finirà, che il blob tornerà ad assomigliare a marito e figli,a  mattina e pomeriggio, a pranzo e cena; la storia testimonia che sì, riusciremo a chiudere i borsoni che esondano di calzini e scarpe puzzolenti, di tute e magliette inavvicinabili; la storia mi urla da sopra il caos di guardare avanti per vedere libri e quaderni riposti, strumenti a riposo e copioni teatrali nella scatola dei ricordi.

Ma perché la dichiarazione dei redditi si fa a ridosso della fine dell’anno scolastico (e perché i miei genitori hanno sempre così tanto da detrarre che sarebbe un peccato non farlo…), perché le attività prevedono saggi finali (io mi fido che i miei figli hanno lavorato bene, hanno imparato, giuro! mi fido), perché gli insegnanti di musica non sentono l’estate e il bisogno di mandare a quel paese solfeggi e note (eh ma non possiamo fermarci adesso con i cantati, abbiamo appena aperto l’orecchio!: vabbé lo chiudiamo almeno per un mesetto con la stagnola, poi è un attimo a riaprirlo!).

E l’altroieri in macchina volevo farmi un pisolino, anche breve, solo l’idea di quanto avrebbe voluto il carrozziere mi ha tenuta su!

E stamattina ho preparato tanto di quel salame di cioccolato che mi sono ubriacata solo a sentire l’odore del marsala.

E bisogna trovare le carezze giuste per consolare Il Cantastorie perché la sua amica del cuore cambia città e l’anno prossimo non sarà più in classe e bisogna trovare la forza per motivare La Filosofa che dovrà sostenere un esame al conservatorio e bisogna essere sorridenti e comprensive perché Tuttobene è alla frutta e ha bisogno di ferie e…

..non so, sarebbe pure carino farsi una ceretta e prendere un raggio di sole per mettere la gonna senza spaventare il quartiere; non so, mettere lo smalto ai piedi e dare una forma alle unghie delle mani, quelle cose così che mi ricorderebbero che ero nata donna.

In attesa, continuerei per qualche giorno ancora con i cerotti antidolorifici, con i pantaloni lunghi e con le occhiaia da panda, impegnandomi a finire anche l’unico libro che riesco a seguire con il neurone appannanto: per fortuna so già che Sherlock Holmes troverà il colpevole, non devo sforzarmi a ragionare!

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Blob

  1. profpalmy ha detto:

    Ciao, ti ringrazio della tua visita e del tuo commento nel mio blog… non so se sei iscritta su Facebook, in questo caso ti invito nel mio gruppo di lettori incalliti, Segnalibro: consigli e sconsigli di lettura… casomai richiedi l’iscrizione. Abbiamo diversi files a tema, tra cui uno sui romanzi che parlano di caffè, te lo copio:
    CAFFÈ

    Fitzegrald L., Colazione da Starbucks

    Galdino D., Il primo caffè del mattino

    Lecca, La piramide del caffè

    Norman D., La caffettiera del masochista

    Stewart L., Caffè con panna

    Tamimi W., Il caffè delle donne

  2. ogginientedinuovo ha detto:

    Ciao! Grazie per i libri segnalati, mi saranno utili per l’estate! Io pero’ non sono iscritta a Facebook e non posso partecipare al tuo gruppo di lettura: è la prima volta che mi dispiace di non esserci… Ma mi terrei da parte l’invito per il futuro, non si sa mai! Grazie mille e a presto!

  3. linda ha detto:

    Molto carino, perché parla di voi, ma anche di tutti noi! Dal delirio di fine anno alla ceretta che deve aspettare, hai tutta la mia solidarietà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...