Amicizia

L’ amicizia mi ha condotta fuori dalla famiglia e mi ha fatta sentire a casa anche nel mondo e non solo tra le braccia di mamma e papà.

Io sono figlia unica e nella mia vita l’amicizia ha sempre avuto una grande parte, anche se non è stata una parte facile.

Fin da piccola, ho riversato negli amici quella parte di amore che chi ha fratelli riserva a loro, ma ci sono meccanismi (che ora vedo tra i miei figli) che io non ho potuto mettere in atto.

Ho sempre avuto amici, in alcuni periodi tanti, in altri periodi pochi, amici di vario genere, diversamente intensi, amici di scuola, di svago, di cuore, amici intimi, appena accennati, di lavoro, per piangere e per ridere, amici che avrebbero potuto essere, ma non sono stati.

Sono stati tutti importanti, mi hanno aiutata a crescere, ad attraversare la vita, mi hanno arricchita e mi hanno fatto scoprire il dolore.

La mia prima amica, io immaginavo che una sorella fosse cosi’, mi ha fatto provare il dolore della perdita, del tradimento; a dodici anni ho provato per la prima volta un senso di vuoto, di umiliazione e di inadeguatezza.

Anche perché non avevo ben chiara la differenza tra un’amica e una sorella.

Ma per la prima volta ho anche sperimentato la mia forza, il mio temperamento, la mia necessità di essere fedele a me stessa e alla mia etica: non era tutto cosi’ chiaro allora, non a parole e pensieri, ma sicuramente era quello che vivevo.

Ho imparato negli anni che l’amicizia non ha e non è un’esclusiva, ho capito che spesso non supera la prova della felicità o del successo; ho saputo distinguere, nell’amicizia, la sincerità per se stessa dalla sincerità per affetto, ho toccato con mano opportunismo e amore.

Anche in età adulta ho trovato amiche, cosa che credevo rara: ho scoperto che scoprirsi amiche e volersi mantenere tali, avendo personalità già ben definite, abitudini molto consolidate e pensieri strutturati è un tesoro prezioso.

Io ho tesori preziosi.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Amicizia

  1. russell1981 ha detto:

    Invece, a dire il vero, io ho pochi soggetti che posso considerare “amici”. Ho molti conoscenti, persone con cui mi piace passare il tempo, scherzare, vedere una partita di calcio, condividere la visione di un film. Ma gli amici, gli amici sono ben altro.

    Tieniti stretta i tuoi tesori preziosi.

    Russ

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Anche per me non si tratta di una moltitudine: ne ho avuti nel corso della vita, ma non tutti si sono mantenuti fin qua; comunque ognuno di loro, anche se non camminiamo più insieme, è stato prezioso fintanto che c’è stato – e lo ricordo.
      Ora, le amicizie sono alcune, forse neanche poche, ma sicuramente sono amicizie, come dire, mature che davvero mi accompagnano attraverso pezzi di vita complicata, a tratti convulsa; le persone che ho intorno ora sono giuste per come sono ora, non un grammo di più non un grammo di meno. E lavoro per tenermele strette. A presto!

  2. Pingback: Camminando, ho incontrato | ognigiornotuttigiorni

  3. Pingback: Per una volta, ho anche risposte, non solo domande! | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...