A. F. 632

I consigli di lettura di Gigabyte sono sempre un po’, diciamo cosi’, pericolosi: si rischia di imbattersi in storie in cui la fisica (ma quella tosta, mica quella divulgata…) si intreccia alla filosofia (ma quella tosta, mica quella divulgata…) per, insieme, sottendere a teorie alieno-futuriste. Insomma, un delirio per la mente e per il corpo.

Ma.

Tempo fa, chiacchierando di cose amene, Gigabyte mi dipinge uno scenario un po’ borderline, ma poi neanche troppo e si avvale di una citazione colta, ad effetto, a conferma delle sue argomentazioni:

Il mondo nuovo / Ritorno al nuovo mondo
di Aldous Huxley, ed. Oscar Mondadori

traduzione di Lorenzo Gigli e Luciano Bianciardi

Ho provato un senso sgradevole di inquietudine leggendo le prime pagine: ho pensato di abbandonare questo libro, scritto nel 1932 e ambientato in un futuro assurdo, che no, non c’entra niente con gli anni 2000, ma che si’, potrebbe essere il nostro presente.

Ho tenuto duro sostenuta dalla stima che ho del mio amico e, alla fine, sono stata ripagata per tutto il disagio, lo sgomento e il senso di vuoto provati durante la lettura, da una consapevolezza profonda e da un desiderio vivace di oppormi alla felicità superficiale e artificiale di quest’epoca.

Un invito alla lettura attraverso le parole dell’autore

(…) questo è il segreto della felicità e della virtù: amare cio’ che si deve amare. Ogni condizionamento mira a cio’ (…)

(…) ci fu il regime del consumo obbligatorio… (…)

 Ognuno, uomo, donna e fanciullo, fu costretto a consumare tanto per anno. Nell’interesse dell’industria. (…)

Maggiormente me stesso, e non cosi’ completamente una parte di qualcun altro. Non semplicemente una cellula del corpo sociale. (…) cosa sarebbe se io potessi, se fossi libero, non tenuto in schiavitù dal mio condizionamento?.

(…) è il vostro sistema. Sbarazzarsi di tutto cio’ che non è gradito, invece di imparare a sopportarlo.

E poi c’è il saggio Ritorno al nuovo mondo da cui non estraggo nulla: va letto tutto, senza esitazioni.

Da leggere. Punto.

😉

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Leggiamo! e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...