Scrapbooks

Quella dello scrapbook è una pratica molto bella che però io ho frequentato poco. Ho tenuto qualche sorta di diario di viaggio un paio di volte, ma niente di impegnativo, solo parole.

Quest’anno, ho voluto proporre ai ragazzi di portare a Parigi uno scrapbook ciascuno per fermare sulla carta quest’esperienza e, devo dire, è stato molto apprezzato: soprattutto La Filosofa, più grande, ha lavorato con pazienza e costanza a questo progetto.

100_3802 100_3804 100_3805 100_3811Prima di partire li ho preparati, seguendo le indicazioni del Japanese Bookbinding e usando le carte da origami di Tiger.

Il risultato è stato soddisfacente considerando che sono stati i primi!

Utilizzarli per i ragazzi è stato un piacevole passatempo per riempire i momenti di riposo e un modo divertente per stare più attenti a quello che si vedeva; commenti, disegni oltreché biglietti della metro, dei musei, piantine hanno completato questo diario sui generis.

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Scrapbooks

  1. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    bellissima l’idea dello scraptbook e, credimi, sarà ancora più fantastica quando i tuoi figli, tra alcuni o molti anni, li riprenderanno in mano: i ricordi saranno fisici, toccabili ….

  2. Pingback: Origami Paper Guerrilla | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...