Lo scaffale de La Filosofa

Appuntamento non-appuntamento assolutamente random con il libri per ragazzi!

Artemis Fowl-L’inganno di Opal

Autore: Eoin Colfer

Casa Editrice: OscarMondadori

Traduttore: Angela Ragusa

Non è passato troppo tempo dall’ultima avventura “surreale” di Artemis Fowl, ma lui non ricorda proprio nulla. Anzi, tutti i suoi ricordi sul Popolo, sulla LEP e sui suoi amici elfici (più un centauro paranoico di nome Polledro) sono stati completamente rimossi.

Ma quest’ignoranza può essegli fatale, poiché uno dei più grandi avversari del giovane genio è tornato, e come prima mossa vuole eliminare tutti coloro che possono ostacolare lo svolgimento dei suoi piani, come Artemis, o ancora, Spinnella Tappo, agente della LEP e amica di Artemis, o Julius Tubero, comandante della Libera Eroica Polizia…

Artemis Fowl, però, prima dello spazzamente, aveva consegnato qualcosa ad un certo nano cleptomane, Bombarda Sterro con la richiesta di restituirglielo al momento opportuno. Qualcosa che potrebbe aiutare Fowl a riprendersi le sue memorie, e a sconfiggere questo misterioso avversario, che nel frattempo è riuscito a mettere Spinnella in una situazione davvero scottante, la quale ha dovuto, ancora una volta, chiedere l’aiuto di Artemis, che però non ricorda neppure chi è lei.

Serviranno tutta l’astuzia e l’inventiva di Artemis, che, combinate con un piano messo a punto tempo fa, potrebbero riuscire a sconfiggere chi trama per distruggere il Popolo…

L’ennesimo capitolo della saga del giovane genio cleptomane è affascinante e cattura sin dal primo capitolo, poiché mescola nemici passati e un piano messo a punto nel libro precedente con elementi totalmente nuovi, come due folletti gemelli davvero esilaranti…

Consigliato, ovviamente , a coloro che hanno già letto i precedenti libri della saga.

Fantasy, what else?

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Lo scaffale de La filosofa e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...