Richiamare alla memoria

Le liste mi danno sicurezza, mi fanno sentire rilassata perché mi permettono di ricordare, di fare ordine, di dare priorità, mi permettono di fare e disfare senza danno.

Faccio la lista della spesa, la lista dei regali fatti o da fare, la lista delle commissioni della giornata, la lista dei cambiamenti da fare in casa, la lista dei lavori di cucito da realizzare.

Le liste, in fondo, sono momenti di riflessione con se stessi.

Una lista che ho sempre con me e che aggiorno spesso è la lista dei libri da leggere: ovunque trovi una copertina che mi attrae, ovunque legga di un libro giudicato da qualcuno interessante o ovunque senta citare un titolo intrigante (la poesia dei titoli! ma questa è un’altra storia…), tiro fuori la mia lista e mi appunto il memorandum.

Poi, nel tempo, dimentico che cosa mi ha fatto pensare di voler leggere quel libro e mi rimane solo il pro-memoria: mi fido delle mie sensazioni originarie, ma a volte quando arrivo a leggere una storia, non è più il momento giusto. Dovrei leggere subito i libri che mi colpiscono.

Vi sottopongo la mia lista aggiornata a oggi: ad una prima occhiata, sembra schizofrenica e, in effetti, ho il sospetto che lo sia. Se vi va, aiutatemi a ricostruirne i motivi.

Tutti i racconti – K. Mansfield                               Al limite della notte – M. Cunningham
La mano che teneva la mia – M. O’Farrell
La bambina nata due volte – C. De Robertis
Il taccuino d’oro – D. Lessing                                 La notte ha cambiato rumore – M. Duenas
Il medico di se stesso – N. Muramoto                  Sotto cieli noncuranti – B. Cibrario
Gli anni difficili – A. Grandes                                 Solar – I. McEwan
La pelle – C. Malaparte                                          Teoria degli infiniti – J. Banville
La trama del matrimonio – J. Eugenides             Ogni promessa – A. Bajani
In viaggio con la zia – G. Greene                           Un’altra vita – P.O. Enquist
Specchi – E. Galeano                                               Il libro della gioia perpetua – E. Trevi
Nessun luogo. Da nessuna parte – C. Wolf           E adesso puoi andare – V. Vida
La principessa sposa – W. Goldman                     Open – A. Agassi
La velocità della luce – J. Cercas                           Oziando si impara – T. Hodgkinson
Tutti i racconti western – E. Leonard                   Volti nella folla – V. Luiselli
La donna della mia vita – C. Guelfenbein             Dove sono – S. Scateni
Domani avrò vent’anni – A. Mabanckou              I racconti di S.Francisco – A. Maupin
Se ti abbraccio non avere paura – F. Ervas         Il trono dell’aquila – C. Fuentes
Lettere di una donna indipendente – E. von Arnim
Mi chiedo quando ti mancherò – A. Davis           Urlo – A. Ginsberg
Lettere dal carcere – A. Gramsci                          Brezze moderne – P. De Bonis
Toccare i libri – J. Marchamalo
Finalmente libere – A. Mancinelli

Le liste vanno bene per cose più semplici, evidentemente; per i libri da leggere ce ne vogliono di più complesse, corredate di motivi, intuizioni e recensioni perché, così com’è, questa coda di lettura mi lascia perplessa…

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...