Nr. 1 – Il profumo

Che cosa ci è veramente necessario e sufficiente? Difficile dirlo perché siamo abituati ad avere tante cose, tanta roba, anche tanti impegni, tante preoccupazioni, insomma tanto di tutto…

Ma fermarsi a pensare che cosa, nella nostra vita, sia imprescindibile, per un motivo qualsiasi, è un bell’esercisio di focalizzazione su se stessi.

Parto da qui, mutuando da questa blogger simpatica l’idea carina della lista iterata nel tempo!

Il primo oggetto che mi viene in mente pensando a qualcosa di necessario nella mia vita è un oggetto che, mi rendo conto, necessario non è: il profumo.

Non un profumo qualsiasi, ma un profumo di ottima qualità, che mi assomigli, che cambia negli anni come me, spesso diverso d’estate e d’inverno, un profumo da mettere ogni mattina, solo poche gocce, anche se rimango a casa.

Da trent’anni ogni mattina metto qualche goccia di profumo: mi fa sentire a posto, pronta, elegante anche con i vestiti da casa. E’ un gioiello.

E queste gocce devono essere discrete, ma persistenti e avvolgenti, devono essere francesi che sono arrotondate e non sfacciate, sono perfette, per dire, con i jeans,  una maglietta e le ballerine.

Un ottimo profumo mi fa sentire di stile, sicura di me, completa: non importa come sono vestita, posso trovarmi in qualsiasi situazione e gestirla.

Per me, è quindi una necessità psicologica, non di certo fisica: vivo anche senza, ma con vivo meglio.

E’ un lusso che mi piace regalarmi, in boccette piccole e non spray, come quelle di una volta, è un lusso che mi concedo anche quando magari non potrei perché, davvero, mi fa sentire meglio.

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in 99 necessità, Mente&Corpo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Nr. 1 – Il profumo

  1. luna ha detto:

    Io invece i profumi non li sopporto.
    Mi pizzicano il naso…
    Baci!!!
    Luna

  2. ogginientedinuovo ha detto:

    Io sono talmente abituata a metterlo… non posso pensare di non avere intorno al naso questo aroma leggero! Besos!

  3. passoinindia ha detto:

    Hai letto “Il profumo” di Patrick Süskind?

    • ogginientedinuovo ha detto:

      No, non l’ho letto. L’avevo acquistato quando ero all’Università, ma racconti di amici prima di leggerlo, me ne hanno allontanata; da quanto ho capito è il racconto di un’ossessione che nasce da una privazione, di mancanze a cui sopperiscono fissazioni patologiche.
      Il profumo rappresenta per il protagonista ciò che gli manca?
      Per me il profumo è piacere: anche il profumo di una torta nel forno o di casa mia quando apro la porta di ritorno da un viaggio.
      Il profumo come cosmetico è piacere puro: esalta ciò che ho, piuttosto che sopperire a ciò che mi manca… credo.
      Per te che cos’è il profumo? Cosa vedi nel libro di Sueskind?

      • passoinindia ha detto:

        ciao, scusa se rispondo solo adesso, ma ti ho letta subito. Volevo solo avere due minuti per dirti che ho letto quel libro nel 1995 e ne ho un buon ricordo, invece di recente ho visto il film che, secondo me, non è fatto male, quanto a storia (fedele) e a fotografia. La storia è quella di un ragazzo, abbandonato dalla madre fin dalla nascita, che ha il dono di sentire gli odori impercettibili agli altri ma di questo dono non fa un buon uso anzi, anela a conservarli e cosi impara l’arte della loro conservazione e, una volta riuscito, lo cattura dalle donne che via via uccide…. Ma leggilo, è carico, e quello che più mi ha colpito è la descrizione dei luoghi in una Parigi dell’800, sporca, crudele ma viva. Cosa è per me il profumo? Il modo migliore per far rivivere all’istante i ricordi belli e brutti. Si, soprattutto il profumo o l’odore in genere mi sorprende per questo. Un saluto.

  4. ogginientedinuovo ha detto:

    Credo che ora, vent’anni dopo il primo tentativo, potrei leggerlo. Anche mio marito me lo ha consigliato. E magari dopo averlo letto guarderò il film. E’ senz’altro una storia molto particolare e inquietante, che richiede il momento giusto! A presto 🙂

  5. Pingback: Jeans, birra e chiacchiere | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...