Baby boom

Una generazione di rincorsa.

Troppo giovani per il ’68, molte anche per il ’77; cresciute con l’icona della Bellisario e l’incubo di Brooke Shields; capelli gonfi, calze a rombi e scarpe da boscaiolo; troppo vecchie per la house e la grunge, per i parchi divertimento e per la Playstation.

Arrivano qua e si trovano davanti, schierati: menopausa, figli adolescenti, genitori anziani, carriere asfissiate sotto il tetto di cristallo e compagni nel pieno della crisi di mezz’età.

E poi se si sopravvive si guarda avanti e si vede l’età della pensione che si allontana, si allontana e forse… sparirà.

Bello essere nate negli anni ’60, e ne sono nate tante.

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Baby boom

  1. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    ma che fantastica secchiata di ottimismo stamani! ogginientedinuuovo-ma-la-vedo-nera? la vita è comunque bellissima, te lo dice uno nato alla fine degli anni ’50 🙂

    ciao!

  2. ogginientedinuovo ha detto:

    Hai visto? Oggi è il 19 e a me il 19, guarda, mi porta una sfiga – per usare un linguaggio tecnico. Da 30 anni a questa parte, se deve succedere qualcosa di negativo, succede il 19.
    Lo so, lo so, Cartesio non sarebbe d’accordo, ma il Divino Otelma secondo mi darebbe ragione!

  3. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Dai, domani è il 20 …. Il peggio è passato

  4. Pingback: Tempo e pazienza | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...