Domenica pomeriggio

E ieri andava cosi’:

“Un pranzo tra amici che dura troppo a lungo e la porta di casa che si chiude solo a metà pomeriggio. Dormo un’oretta sotto al pannetto e sogno sogni leggeri. Mi sveglio infreddolita e con un sottile mal di testa.

Dalla finestra guardo la pioggia invisibile e finissima, ma inesorabile, che riempie di nebbia il prato e gli alberi intorno; dietro di me le luci accese e le voci dei ragazzi che chiacchierano di niente. Tuttobene sonnecchia sul divano.

Sono contenta. Accendo il condizionatore, opzione inverno, per togliere questa umidità fastidiosa e la casa si scalda.

E’ una domenica pomeriggio come tante, oppressa da un tempo infelice, ma io sono contenta: mi sento al sicuro e a mio agio in questo appartamento, a volte troppo piccolo, che in queste giornate è perfetto così; metto Nora Jones nel lettore CD e accendo il fuoco sotto al pentolone di alluminio: ancora un po’ di marmellata di mele.

E’ autunno, davvero. Oggi moltissimo.

Accendo il forno e incido le castagne che ci hanno portato dal Piemonte: stasera le mangiamo arrostite insieme con marmellata di mele sul pane tostato, e non mi importa se non è una cena, ho voglia che sia cosi’.

Sono contenta. Ascolto il mal di testa che scivola via troppo lentamente, la voce calda  che canta, il ronzio del forno e il profumo delle mele che prendono il colore del miele.

E non c’è un altro posto dove vorrei essere ora.”

Domenica pomeriggio.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Domenica pomeriggio

  1. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    La tua prosa è stata delicatissima fino a quando la menzione delle castagne arrosto mi ha fatto sobbalzare la libido alimentare …. visto anche che ieri ho saltato la cena!

  2. ogginientedinuovo ha detto:

    Lo so, lo so: la lirica fa a pugni con le castagne arrosto, ma questo dualismo è il sale della vita! Hai saltato la cena sempre per via della sfiga cosmica?

  3. Linda ha detto:

    Mal di testa e Norah? Sei la mia gemella perduta?

  4. fioly ha detto:

    dolcissime parole.
    si sente il calduccio del fuoco e le castagne scoppiettare.
    buon autunno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...