Wor(l)ds – Zelda was a writer – #21/10

E ancora ho provato a cimentarmi con Zelda!

Scrivo la mia felicità su un taccuino sgualcito e, tra le parole, ritrovo La strada per Istanbul aperta sul comodino, e i bottoni abbottonati ridendo, in piedi, accanto alla finestra.

Sfioro il suo orologio al mio polso e, nel ricordo, ritrovo la vita che vive, l’inizio del tempo, l’uovo, l’origine.

E le ore sono fuori dal tempo, e il presente si infiltra nel passato.

E’ difficile scrivere, è più difficile scrivere “costretti” nei limiti di materiali dati. Ma è divertente!

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...