Percorsi allo specchio

Sono settimane che il mio specchio mi rimanda un’idea di straniamento: so che il volto che mi guarda è il mio, ma è estraneo alla mia stessa natura.

Non riconosco la mia vita nelle linee, nelle curve, nei segni, non più. Il volto che mi guarda ha preso una sua direzione, segue un suo percorso.

E mi sembra che non c’entri nulla con me, ma non è possibile, non può essere vero. Anzi è esattamente il contrario: quel volto è la verità e mi mostra quello che sono ora, dove sono arrivata. Di qua dallo specchio c’è l’illusione della volontà, del ricordo, dell’immobilismo.

Ma allora lo straniamento dov’è: è di qua o di là dello specchio? Lo straniamento è l’illusione o la verità?

Che cosa si fa quando il dentro e il fuori seguono percorsi diversi? Difficile da dire. Sicuramente ho bisogno di far combaciare di nuovo il di qua e il di là dello specchio e sicuramente ci vorrà del tempo.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Percorsi allo specchio

  1. Ilaria ha detto:

    è capitato anche a me. poi passa. mi sa che sono snodi importanti del cammino, questi qui. buon viaggio a te!

  2. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    ma è l’onda lunga della profonda incazzatura?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...