Che brutalità!

A volte mi lamento… a volte. Del destino cinico e baro, del meteo, del Governo, insomma uso il repertorio classico. A volte chioso con un: “La mia laurea, inutile, ho studiato per niente, per pulire i cessi!” –  e scusate il francesismo.

Allora Tuttobene mi guarda, calmo e senza rancore, e senza scomporsi dice senza alzare la voce: “Che poi non è che i nostri cessi siano così puliti…”

E allora penso che se nella mia spirale consolatoria, la spalla su cui piagnucolo mi sbatte in faccia la verità così brutalmente, non c’è gusto.

Perché in effetti, più che a pulir cessi (o qualsiasi altra cosa) mi potete trovare ad incollare carta da origami qua e là oppure a fissare con occhio freddo e clinico l’angolo di una stanza per trovare nuovi e assurdi modi per spostare i mobili.

Non ci si può più neanche lamentare in pace!

 

Post Scriptum: è ironico, eh! Se c’è una persona che mi capisce, quella è proprio Tuttobene. E’ che la battuta gliel’ho offerta su un piatto d’argento…

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Che brutalità!

  1. gattolona pasticciona ha detto:

    E dici poco pulire i cessi? Io ci ho scritto un libro intero sul water! Seduta su di esso, vacante e pensante ne ho fatto un monumento, un pezzo della storia italiana tradotta su carta. Il titolo cme tu sai è “PIACERE! IO SONO UN WATER”, peccato che l’editoruncolo da strapazzo abbia usato carta di ultima categoria, colla per le bambole e le pagine si staccavano via via. Il mio libro, scherzi a parte, era anche stato recensito da persone importanti, ma per vergogna l’ho ritirato dal mercato. Ed ora giace alla ricerca di una seconda edizione con editore serio e motivato a pubblicarmi. Questi mezzi editori,anzi questi quarti di simil editori che non investono su di un esordiente,ma su nomi solo noti anche se scrivono cavolate stratosferiche,troppe volte (non in questo caso) chiedono migliaia di euro per pubblicarti, non ti seguono nel lancio del libro, non ti fanno pubblicità, non ti danno supporto tecnico. Per farla breve ti trattano proprio come i depositi che il nostro caro amico cesso o water deve, muto e rassegnato, accogliere. Quindi lodi alle pulitrici di cessi, come te e anche come me! Buona mattinata, gattolona pasticciona.

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Ma non demordere, tra una pulitura di cessi e un’altra continua a cercare un editore e a scrivere! Buona giornata 🙂

      • gattolona pasticciona ha detto:

        Cara ogginientedinuovo. tra una pulitura natalizia e la preparazione di biscotti delle più svariate forme, mi dimenticavo di dirti che ieri è uscito anche il mio secondo libro, serio stavolta. E’ una favola per bambini, adatta dai 5/6 anni in su. Il titolo è “le fantastiche avventure narrate da Gattolona Pasticciona”. I miei proventi verranno tutti devoluti all’associazione onlus che abbiamo qua a Reggio Emilia, denominata “GIOVANI SORRISI”. Ci occupiamo di esaudire i desideri (a volte l’ultimo desiderio…) di bambini ammalati di tumori e leucemie. Loro assieme ai genitori scrivono una letterina con il desiderio che hanno, tramite il nostro sito e noi, tutti volontari e volontarie autofinanziandoci, cerchiamo di fare l’impossibile per esaudirli. Creiamo le pergamene e le bomboniere solidali, facciamo piccoli lavoretti manuali, ed io un anno fa misi a disposizione la favola da me scritta anni fa per mia figlia. Ho trovato l’editore che ci ha stampato GRATUITAMENTE le copie (mille), un’antica tipografia/editoria di Reggio Emilia, mi sono premunita di trovare le illustrazioni, ho curato l’editing da sola e per le correzioni grammaticali sono stata aiutata. E’ stato un bel percorso, faticoso, colmo di ostacoli ma alla fine il risultato è ottimo. Sia dal punto di vista tecnico (carta lucida, legatoria eccellente, copertina accattivante, forma grafica ed impaginazione disegni eccellente..) e spero anche dal punto di vista del contenuto. Ora verranno messe le copie in alcune librerie di reggio emilia, lo presenteremo e poi tutto, dico tutto il ricavato verrà messo a disposizione dei bambini per esaudire qualche desiderio natalizio. Che cosa ne dite? Fabiana.

  2. linda ha detto:

    Mi dispiace davvero. Sei una donna in gamba, intelligente e sensibile, e non posso credere che tu non abbia un lavoro che sia alla tua altezza. La cosa mi mortifica, come italiana, come donna, e come tua (sebbene virtuale) amica. Però lamentati pure, lamentati qui.
    Un abbraccio.

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Mi piaci di più tu come spalla su cui piangere… 😉
      La verità è che se adesso magicamente si materializzasse un mestiere coi fiocchi tagliato su misura per me (e a questo punto non saprei neanche dirti quale potrebbe essere), accettarlo significherebbe lasciare 4 persone in balìa di estranei che se ne prenderebbero cura per soldi. Dovrei farlo? Non lo so.
      Quando lavoravo (ero impiegata) non è che le soddisfazioni piovessero a grappolo: si sa com’è lavorare.
      E’ che so che mi manca qualcosa, di indefinito.
      E poi, l’ho confessato, sono lamentosa!
      E comunque è vero che non continuo a pulire!
      Un abbraccio a te, carissima!

  3. ogginientedinuovo ha detto:

    Fabiana, complimenti per il tuo progetto realizzato con successo! State facendo una cosa molto bella! In bocca al lupo per questo nuovo libro 🙂

    • gattolona pasticciona ha detto:

      Grazie mille! Ci tenevo tantissimo, le difficoltà sono state moltissime ma non ho mollato e ho raggiunto l’obiettivo. A volte bisogna crederci fino in fondo, pensarci con tenacia, avere la mente puntata sul “pezzo” e seguirlo. Io ci ho creduto e ora aspettiamo solo di promuoverlo con le varie presentazioni, e soprattutto vendere il libro per realizzare i desideri dei nostri bambini gravemente ammalati. Nessuno di noi terrà per sè un solo euro, nè io che sono l’autrice, nè l’editore che gratuitamente lo ha stampato. Se vuoi, vai sul sito GIOVANI SORRISI.ORG (sede Montecchio, Reggio Emilia) e ti renderai conto di tante cose. I modi che tu nel post di stamattini chiedi per ripartire ci potrebbero anche essere, manca però la voglia di investirci e la forza per crederci. In una parola ti dico ciò che penso: per provare (dico provare..) a ripartire dobbiamo cambiare completamente la nostra mentalità, dobbiamo ritornare indietro e ri imparare insieme, i mestieri di un tempo. Te l’ho sintetizzato, ma il progetto è molto più ampio e dettagliato, ridurre anche le metrature delle nostre abitazioni e affittare le stanze vuote (chi ne ha naturalmente!) a chi ne ha bisogno, bisogna che ci reinventiamo altrimenti un pò per paura, un pò per sfiducia o timore, un pò l’uno e l’altro ci ritroviamo ad andare a pranzo alla Caritas. Il discorso credo che meriterebbe un tavolo dove incontrarci, seduti e parlare a voce alta e chiara di ciò che desideriamo fare del nostro domani. Che è già oggi. Ti chiedo, se puoi dirlo in che cosa sei laureata, vorrei tanto collaborare costruttivamente con te. Fabiana

      • ogginientedinuovo ha detto:

        Sono laureata in inglese. E in inglese si pulisce che è un bijou!

      • gattolona pasticciona ha detto:

        ..aspetta un attimo! bijou è francese, lo dovresti sapere! Scherzi a parte le lingue e soprattutto l’inglese sono fondamentali per l’istruzione di un alunno. Il lavoro dovranno cercarselo presto all’estero i nostri figli, se continuerà questa crisi e senza inglese si va poco in là. Personalmente non ero bravissima, ed in seguito sono stata penalizzata in molti impieghi proprio perchè non preparata in inglese, lingua che avrei dovuto sapere da brava ragioniera qual ero: scritta, orale e nella forma commerciale. Spero che almeno tu riesca a dare lezioni private, o a fare qualche sostituzione nelle scuole. Gli alunni che devono imparare o riparare a settembre penso siano tanti, ma anche tra gli adulti c’è bisogno di imparare e approfondire questa lingua. L’informatica, le medicine,la cosmetologia, i foglietti illustrattivi di strumenti elettrici, elettronici, gli impianti idraulici insomma tutto oramai è scritto in tutte le lingue del mondo, per ultimo in italiano.Invito tutti, me compresa a seguire un corso d’inglese o a prendere lezioni private. Impara l’arte e mettila da parte. Non demordere, credici ancora! Fabiana.

  4. ellegio ha detto:

    A me, ti dirò, pulire i cessi dà una certa soddisfazione 🙂

    • ogginientedinuovo ha detto:

      A me induce una sorta di stato meditativo: essendo un’azione che non richiede concentrazione, la mia mente vaga seguendo disordinatamente i movimenti delle mani. I pensieri sono liberi di presentarsi come vogliono, senza ordine. A volte mi vengono idee brillanti, altre volte no 🙂

      • gattolona pasticciona ha detto:

        Questo post ha fatto brillare le ceramiche di mezza Italia! Con la crisi che abbiamo in Italia, anche le pulizie potrebbero essere il lavoro del domani. Forse non occorrerà la laurea, ma non lo considero un impiego di minor importanza, fermo restando che tutte quei laureati che non trovano più la loro occupazione siano molto dispiaciuti.Chi l’avrebbe detto, qualche decennio fa che le lauree ora servono a poco? Purtroppo e lo dico a malincuore, riponendo nella scuola tante speranze, in questi anni serviranno bravi operai, qualificati, tecnici informatici e squadre intere di persone volonterose che desiderano ripulire. Ma non solo le ceramiche o le strade, qua va fatta una pulizia generale approfondita con ammoniaca e acido muriatico dove dico io. e forse dove pensate anche voi. O no? Fabiana.

  5. Pingback: Sakura dei poveri | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...