Rami e candele

E’ piovuto molto nei giorni scorsi e quando piove molto l’umore ne risente: tutto è grigio, uggioso, nulla sembra attraente né interessante. Giorni così chiamano a gran voce di dedicarsi a migliorare la propria casa, soprattutto per chi ha questa fissazione: ho diritto ad avere alcune turbe mentali, come tutti del resto!

E faccio le mie prove e poi chiedo: «Ti piace così?» – e in questa fase, la più temuta dopo lo spostamento dell’armadio a mani nude, leggo sui visi dei miei coinquilini lo smarrimento, la difficoltà, l’imbarazzo, a volte la paura.

Quando io chiedo «Ti piace?» il pericolo prende forma, perché contro ogni logica, queste due parole possono avere 50 sfumature di significato. Il «Ti piace?» può voler dire: ho provato, non sono convinta, cosa ne pensi? –> risposta sì: ecco, lo dici solo per farmi tacere! – risposta no: ecco, lo sapevo non apprezzi i miei gusti!; ma può voler dire: sono molto soddisfatta del risultato! –> risposta sì: sei sicuro? Sei davvero convinto? – risposta no: perché mi hai sposata se tutto che quello che faccio non va bene?!; ma può anche voler dire: è una trappola… messa in modo da indurre il partner a dire che sì, ma ci starebbe meglio una cosa che abbiamo visto in un negozio costosissimo –> risposta sì: ecco, il solito taccagno, non vuoi comprare la cosa XXX, ti accontenti della soluzione “una scarpa, una ciabatta” – risposta no: vabbé, vabbé, rimetto tutto com’era prima e l’ho capito che non vuoi migliorare…

E’ sempre una fregatura, ovvio.

Il punto più difficle è la decorazione, è una lotta interiore tra l’estetica e la pratica: se una superficie orizzontale è ingombra di oggetti, per spolverarla ci vuole un tempo infinito… se è vuota è un po’ fredda… Cerco il giusto mezzo, ma la ricerca è senza fine.

Ed è lì, nel mezzo di questa ricerca, che ho trovato rami e candele: mi sembra di capire che siano una tendenza, provo anch’io e immagino risultati sorprendenti, che facciano sorridere di piacere gli astanti, risultati che facciano emergere le mie fini qualità di arredatrice…

Ma decorare è un’arte, rami e candele sono solo rami e solo candele se non hai talento, se non hai il tocco. Le candele fanno un po’ giorno dei morti, nel mio salotto, e i rami sembrano ridotti così da uno spavento, nel mio salotto.

Insieme poi sembrano un po’ una natura morta di un cimitero il 2 novembre: in tema con la pioggia, ma insomma non proprio quello che si vorrebbe trovare aprendo la porta di casa…

Niente, altro esperimento fallito: mi rimetto a cercare idee. So che ci tenete, vi terrò informati 😉

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Rami e candele

  1. fabiana schianchi ha detto:

    Buongiorno, lascerei stare le candele a meno che non sia Natale o tu e tu marito vogliate fare una vasca (da bagno) insieme. Per il rame, se sono pentolini, paioli, stampi per dolci e budini, padelle, le puoi utilizzare alla grande: lucidale con i sistemi che ho scritto nei miei consigli spicci e pratici per la casa. una volta tornati agli antichi splendori, se vuoi abbellire la tua cucina o una zona caminetto/stufa, li appendi! Sono bellissimi, hanno il sapore delle cose di una volta, arredano e con il loro colore rosso brillante lucidato, fanno risaltare la stanza che li ospita. Altro che grigiore! Poi ti dirò, io che giro molto per mercati e mercatini il rame è costosissimo, ti parlo sempre di quello antico o vecchio, ed è molto ricercato.Fammi sapere se ti piace l’idea….buona mattinata, Fabiana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...