Arrivare al centro dell’anima

Non è, forse, proprio socialmente accettabile, ma poter lasciare andare la rabbia per la sua strada, accompagnarla e agevolarne la corsa, la rende alla fine, innoqua innocua (meglio andare a mietere…).

Ieri mattina, mi sono svegliata con la rabbia dentro, una di quelle che occupa tutto il corpo e tutta la mente. Una di quelle che risale, nonostante la razionalità, l’età, il tempo.

Perché se non si è davvero saggi, se non si è toccata la consapevolezza profonda che sta al centro dell’anima, allora una di quelle rabbie c’è, e c’è da farci i conti, ciclicamente.

E non se ne va fieri, si sta lì in sua balìa, ad ascoltarla e a nutrirla.

Poi ho fatto quello che dovevo fare, con la rabbia come compagna; l’ho portata con me per un dovere poco piacevole, e alla fine l’ho lasciata andare, lentamente, a voce bassa, guardandola percorrere il suo cammino.

Non ho aggredito nessuno, ma la mia rabbia atavica ha trovato il suo canale, naturale e preciso; lo ha percorso ed è arrivata a destinazione.

Non è, forse, proprio socialmente accettabile, ma ho dato a me stessa la possibilità di una giornata più serena, più leggera, libera dal mal di testa. E quindi va bene così.

Perché quel sottile mal di testa, persistente ed insistente mi ha veramente prostrata.

E la rabbia aveva bisogno di tornare ad essere quello che è: un’emozione forte, ma innoqua innocua che non distrugge nessuno, che rimane come una candela accesa a dire che cosa non va, che fa cercare una spinta a cambiare strada.

Ed è tornata ad essere così, percorrendo il suo cammino.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Arrivare al centro dell’anima

  1. gattolona pasticciona ha detto:

    bella riflessione, ti prego di accettare la correzione di “innoqua” che va scritta con la “C” e non con la “Q”. Sono fresca di compiti con mia figlia, per questo l’ho notato, per il contenuto mi fa molto riflettere,,,,,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...