Gioco con l’alfabeto

Lettera

P

come Peyroux, Madeleine: quanto mi piace la sua voce! Mi culla e mi coccola.

Pacato   pace  paciugo  pagella  palla

paltò  pappa

paradosso   parallela    pari

parodia passaggio    paternità  pazienza   pensiero

perbene

permanere    persona  pianoforte   piccolo   pietà

pigrizia     pizza

placet    poeta  ponte    popolo  portare

premura      prestigio  prezioso   professore

progetto

prospettiva     putipù

La parola che scelgo oggi è PROSPETTIVA. Cambiando la prospettiva, cambia tutto, ma spesso me lo dimentico.

E voi che parola scegliete oggi?

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Gioco con l’alfabeto

  1. Bisus ha detto:

    Paltò 🙂

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Mia nonna lo chiamava paltò! E’ un bel ricordo per me 🙂

      • Bisus ha detto:

        Per me ha un sapore retrò… da romanzo e film… 🙂

      • gattolona pasticciona ha detto:

        E’ vintage il termine palto’ o paleto’! Come dire sottana, sottoveste, soprabito, chemisier, scarpine alla bebè, collo jabot, gonna plissè, dolcevita…tutti termini affettuosi di una tipologia di abbigliamento che forse non usa più dire e nemmeno indossare. Le mode tornano sempre ,ma sotto forme diverse e con nomi diversi, la sostanza non cambia, secondo il mio pensiero! Mettiamoci dunque tutti in tailleur con un bel paio di decolletè, indossando sopra un elegante paltò! Baci anche se non ci conosciamo da Fabiana.

      • Bisus ha detto:

        E’ vero… baci anche a te Fabiana!

  2. gattolona pasticciona ha detto:

    Poltrire, pennuto, pimpante (come mi sento io oggi!), prudente, palpabile, polleggiare, paragonare ed infine ben pranzare! gattolona pasticciona.

  3. luna ha detto:

    Oggi pigrizia… sono ancora a letto 😉
    Luna

  4. umanoidipazzoidi ha detto:

    Noi scegliamo Posizione, perché al giorno d’oggi bisogna prenderne una, pur rimanendo sempre aperti a cambiamenti!

  5. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Padre. È stato un amico, un esempio. Se n’è andato e ha lasciato un vuoto enorme …

    • gattolona pasticciona ha detto:

      Caro Maurizio, non so bene che ore siano dove abiti tu, in ogni caso qua da me a Reggio Emilia sono le 08.16 e ti dico che anche a me manca moltissimo il mio papà. Quando ero piccola lui contadino, lavorava come la terra come un asin oda soma, assieme a mia madre e non è riuscito a fare il padre. Quando verso i 70 anni si ammalò di una serie infinita di tumori per poi morine all’età di 88, aveva iniziato a fare il papà. Mi ci sono affezionata dunque da donna adulta, stavo im parando a conoscerlo e a stimarlo, quando morì. Non abbiamo fatto in tempo a conoscerci per bene, ma mi ha dimostrato che la mia nascita fu da lui fortemente voluta, al contrario di mia madre che desiderava abortirmi. Fu un bravo e amorevole nonno, invece con i miei due figli. Mor’ l’otto dicembre 2007. giorno dell’Immacolata Concezione, non passa giorno che io non lo cerchi o mi affidi a lui per starmi vicini nei grossi momenti di difficoltà che ancora ho. Mi manca molto il mio papà, ma non quello di quando ero piccina, l’ultimo, quello ammalato e profondamente affettuoso e cambiato caratterialmente. Scusami se mi sono permessa di conversare con te, buona giornata! Fabiana.

      • ogginientedinuovo ha detto:

        Anche se tardi, lo hai avuto un papà affettuoso ed è questo che conta. ❤

      • Maurizio Vagnozzi ha detto:

        È un piacere leggere le tue parole

      • gattolona pasticciona ha detto:

        Anche per me leggerti è sempre un grande esempio di senno e di umiltà allo stesso tempo. la nostra comune amica “ogginientedinuovo” ha per amici forse reali credo, un’ottima persona che sei tu. Lo percepisco da come scrivi i tuoi commenti e le tue intuitive idee, scriviamoci ancora. Sai anche dove abito di casa, cioè di blog! Un lieto venerdì pomeriggio, Fabiana.

    • ogginientedinuovo ha detto:


      Non si è mai pronti a perderli, neanche da adulti. Che sia stato un esempio è cosa molto bella e non così scontata…

  6. Pingback: P come… perbene | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...