Il Dottore

Da qualche anno, la mia mamma viene seguita da un Geriatra, piuttosto giovane, piuttosto bravo (credo, mi sembra…), piuttosto restio all’uso massiccio di farmaci, piuttosto gentile e sorridente, insomma un Geriatra dell’ASL che mi fa apprezzare l’ASL.

Ha dato il suo contributo all’apertura di un Centro apposito che segue e cura i pazienti affetti da disturbi cognitivi, quasi tutti anziani, Centro nel quale c’è anche un gruppo di sostegno per i familiari, c’è la Psicologa e c’è l’Assistente Sociale. Il Centro fornisce alcuni medicinali gratuitamente, controllando che i pazienti non ne facciano un uso allegro, essendo questi medicinali, psicofarmaci…

E’ un Dottore, molto paziente e disponibile, che fa orari assurdi e che, al bisogno, dà supporto morale e consigli ben oltre il calar del sole.

E’ un Dottore che ascolta i pazienti con un sorriso e una parola ironica e carina anche quando questi dichiarano di avere 7 anni e di aver mangiato un coccodrillo a colazione, e ascolta i familiari che girano sulle montagne russe dal mattino alla sera, sembrando interessato alle loro paturnie.

Le malattie degenerative sono largamente destabilizzanti, i familiari faticano e Dottori come lui sono un toccasana.

Questo Dottore mi mette a mio agio: gli dico davvero quello che mi passa per la mente e lui non si scandalizza, non mi giudica, ma sdrammatizza e sorride con me.

Per dire, un pomeriggio difficile di un giorno difficile, gli ho chiesto perché non potesse prescrivere alla mia mamma quei farmaci a base di cannabinoidi di cui si parla tanto: stesso risultato, meno effetti collaterali… E lui non si è scomposto, mi ha spiegato che sono stati fatti studi sull’effetto di questi farmaci nelle persone anziane affette da malattie degenerative, ma che purtroppo non c’è stato riscontro positivo… E si è messo a ridere, con me.

Insomma, l’ASL non dà rifugio solo a parrucconi, ma anche a Dottori tanto intelligenti e capaci da non temere familiari che chiedono vite alternative per i genitori!

 

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Il Dottore

  1. unsassoverticale ha detto:

    Giusto! Diciamolo, quando c’è qualcosa di positivo, uno sprazzo di umanità, professionalità, gentilezza! Diciamolo perché se no è un attimo, scivolare nella disperazione e vedere solo il marcio…

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Ci sono tante cose che funzionano bene, devo dire. Questo medico è una di queste.
      Ma ho avuto una bella esperienza anche al Gaslini di Genova, dove ho incontrato due medici davvero speciali: ASL anche lì.
      Spesso ci dimentichiamo di raccontare le positività perché ci ricordiamo meglio le brutte esperienze, ma in realtà ci sono tante ottime professionalità, sia tra i medici che tra il personale infermieristico.

  2. gattolona pasticciona ha detto:

    bravissima a sottolineare la competenza, la delicatezza e la disponibilità anche dei medici dell’USL. Sono venuta a contatto con uno di essi un mese e mezzo fa circa, ho conosciuto la sua equipe, l’infermiera che lavora sempre a stretto contatto con il medico di turno, fanno le iniezioni gratuitamente, vanno a fare le visite mediche domiciliari, cosa rara di questi tempi da parte del medico di base, forniscono (gratuitamente!) i medicinali dei quali una persona abbisogna e non se li può permettere. Se penso che ho speso fior di milioni di lire, in specialisti che ti ricevono, con il timer impostato come se dovessero cuocere un pollastro arrosto (in ogni branchia della medicina…), sono come minimo in ritardo di un’ora perchè, chissà com’è prima di ricevere a pagamenti i pazienti che diventano impazienti, sono sempre in sala operatoria o hanno sempre un’urgenza davanti più urgente della tua! ma se in quel pomeriggio fanno ambulatorio perchè vogliono usare il dono dell’ubiquità che non hanno? Non gl ibasta prendere tutti quei soldi? A volte, prendi in reparto, prendi in ambulatorio, fai le guardie notturne, tieni la reperibilità 24 ore su 24, svolgi anche il mestiere di dentista, oltre quello di dermatologo, vai all’università a tenere i corsi ai ragazzi….. (da noi ce ne sono molti che fanno il doppio mestiere, ma si sa siamo in italia!) sono molto meno competenti e svegli dei Medici delle USL, mi vien da piangere! Rimpiango come avevo scritto in un mio post il medico condotto di quando ero bambina, non c’è più quella figura alla quale fare riferimento per tutto ciò che accadeva nelle famiglie. Se non sono troppo invadente, mi permetto di invitarti e di invitare i tuoi ospiti a leggere nel mio blog, nella categoria “I miei articoli pubblicati sul Resto del Carlino” il post dal titolo “Rimpiango il medico condotto” del 12/02/2013. Pensa che ero stata invitata anche a Roma da una giornalista di una tele locale, della quale non ricordo il nome, in ottobre per parlare di questo ampio argomento. Ho stupidamente rifiutato perchè a Roma non sono mai andata ed avevo timore…ma con il nostro “Italo” in 2 ore e 40 minuti si va oggigiorno! pazienza, dò la buona mattina a te che ha iscritto un posto molto importante e a tutti gli amici! Fabiana.

  3. ogginientedinuovo ha detto:

    Questo medico è bravo perché oltre a dedicarsi alla patologia del paziente, come da manuale, riesce anche a considerare l’insieme di circostanze e di fatti che riguardano la persona: un paziente è e rimane principalmente una persona.
    E ce ne sono di medici così, non è una mosca bianca il nostro Geriatra…
    Così come è giusto segnalare le cose che non vanno, trovo giusto sottolineare quando la Cosa Pubblica funziona bene 🙂

  4. ogginientedinuovo ha detto:

    Mau, anche al Dottore piaceva l’idea 😉
    Long life White Mam(b)a

  5. semprecarla ha detto:

    Buona sanità … Bello, strepitoso, leggerne. Abbraccia tua madre …. È lei che godrà, in prima persona, di tanta cura e precisione nel trattare chi soffre. Notte

  6. ogginientedinuovo ha detto:

    E ce n’è di buona sanità. Purtroppo non fa notizia, ma esiste e mi piace dire che tante persone che lavorano in quel settore sono belle persone.
    I pazienti non hanno solo bisogno di cure, ma anche di rimanere persone e quando medici e infermieri riescono a trovare questo equilibrio, beh…
    Grazie per essere qui 🙂

  7. lullina76 ha detto:

    Allarga il cuore sentire queste cose soprattutto quando i pazienti in questione sono anziani che purtroppo spesso e volentieri vengono abbandonati dalla sanità e con loro i familiari disperati! La buona sanità esiste anche se non è purtroppo frequente e spesso è lontano da casa , lo so bene io che ho il morbo di Chron, diagnosticato dopo 5 anni di continue sofferenze e con una familiarità in casa non presa in considerazione (questo in Liguria dove io vivo), c’ho rimesso due pezzi di intestino(questo è il meno) e altre cose importanti della mia vita….ma ora sono in cura a Bologna da un gastro speciale che ha fatto tornare il sorriso a me e alla mia famiglia e se ho un dubbio o un problema gli mando un email e so che mi risponderà…è la mia ancora… ❤ Questa è BUONA SANITA'!! 🙂

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Questa è buona sanità ed è un diritto. Spesso ce lo calpestano, ma è un diritto.
      Sono contenta che tu abbia trovato chi ti segue adeguatamente: il morbo di Chron è “una brutta bestia”, soprattutto quando all’inizio non si capisce che cos’è…
      Buon week end, cara!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...