Gioco con l’alfabeto

Sono tornate le Rondini, poche a dir la verità, ma qualcuna l’ho vista scorrazzare in cielo.

Maggio mi porta, dunque, la lettera

R

Rabbia raccogliere raccontare radio
raffinato raggiungere ramo
raro
recitare reclame regalo regola
relazione resilienza Resistenza restare
ribelle
ricordo ridere riflesso Rinascimento
rinsavire riposo risolvere rivoluzione
romanzo
rondine rosmarino rosso rumore rustico

La parola che scelgo oggi è RINASCIMENTO, perché abbiamo bisogno di un novello Rinascimento, di una nuova era in cui l’Uomo torni ad avere un significato, con il suo intelletto, con il suo ingegno, con la sua arte. Abbiamo disperatamente bisogno di scoprire che cosa rende l’Uomo migliore e la vita degna di essere vissuta, abbiamo disperatamente bisogno di spingere in un angolo i soldi, la finanza e il profitto. Abbiamo disperatamente bisogno di “bello”, dentro e fuori di noi.

Voi che parola scegliete oggi?

P.S. Non c’è più verso di fare copia-incolla da Open Office con i font diversi…

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

27 risposte a Gioco con l’alfabeto

  1. vagoneidiota ha detto:

    A me piace “rinsavire”.
    Forse perché siamo ormai preda di tensioni che turbinano senza tregua. Inquietudine che genera il calvario della reiterazione dei pensieri.
    Ci si sveglia di notte. Si dorme il mattino.
    Si.
    Rinsavire è il metodo migliore.
    Perché maggio è meraviglioso e rappresenta, con la sua primavera, proprio questo magico concetto.

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Anche a me piace “rinsavire”: o siamo inquieti a turbinare dentro le nostre menti o siamo sciocchi superficiali a rincorrere popolarità e denaro, ma la via per vivere una vita piena ci sfugge un cincinino… “Rinsavendo”, forse, riusciremmo a intravvederla 🙂
      Buon week end!

      • wsa0 ha detto:

        Oggi vorrei ricordare questa frase:”Le persone più belle che abbiamo conosciuto
        sono quelle che hanno conosciuto la sconfitta,
        conosciuto la sofferenza,
        conosciuto la lotta,
        conosciuto la perdita e
        hanno trovato la loro strada
        per uscire dalle profondità.
        Queste persone hanno un apprezzamento,
        una sensibilità, e una comprensione della vita
        che le riempie di compassione, gentilezza
        e una profonda amorevole preoccupazione.
        La bella gente non capita per caso.”
        E.K.Ross

  2. gattolona pasticciona ha detto:

    Riamare, ricucire, riflettere, ricostruire, riposizionare, ricominciare, rispettare, rastrellare, ruspare, riseminare, ristampare….tutte azioni riconducibili alla ricostruzione dell’essere umano e del nostro Paese. Buon sabato anhe a te!

  3. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    “Ribellarsi”, dal bellissimo libro di Sartre, “Ribellarsi è giusto” ….

  4. ancorase ha detto:

    Abbiamo bisogno di non disperare per un bisogno.

  5. wsa0 ha detto:

    A me piace la parola ” rivoluzione” perché per conquistare i nostri diritti persi servo solo la rivoluzione , altrimenti nulla cambiare , e da 2000 anni che la storia si ripete .é scandaloso che ci sono degli esseri umani che hanno ricchezze enormi e vivono di rendita finanziaria e milioni di persone non hanno cibo,casa,cura medica e la possibilità di istruzione .mi piace la parola “ridistribuzione ” cioè uguale a Equità sociale. Non sono comunista, sono una pensatrice di mente libera . Un sorriso 🙂 Viola

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Comunisti o no, l’equità dovrebbe essere la misura del genere umano. Credo che ne siamo ancora molto lontani, dovremo lavorarci parecchio.
      Credo che riuscire a ri-nascere migliori e più forti dalle sconfitte e dai periodi di crisi (come dice la bellissima frase che hai scritto sopra), sia la strada che dobbiamo seguire, anche per arrivare all’equità.
      E anch’io sono d’accordo che una rivoluzione culturale sia necessaria.
      Buon week end 🙂

  6. wsa0 ha detto:

    Intendo come rivoluzione Culturale .

  7. Nuzk ha detto:

    Riepilogare. Ogni tanto fermarsi e fare un punto della situazione, un riepilogo del percorso fatto nell’ultimo periodo, per tentare di scegliere e gestire la propria vita senza lasciarsi scivolare nel nell’apparente casualità degli eventi.

  8. unsassoverticale ha detto:

    Ripigliarsi. Non è proprio italiano, ma mi rende assolutamente l’idea: ri-appropriarsi di se stessi. Ne ho bisogno in questo momento. Ma allargando lo sguardo direi che ne ha bisogno anche l’Italia. Ripigliamoci!!!

  9. Ma Bohème ha detto:

    Opto per “recuperare”. Avendo perso ultimamente molti pezzi per strada, abbiamo bisogno di ritornare a essere quello che eravano. La materia prima l’abbiamo dentro, recuperiamola non rottamiamola completamente. Dopo aver raschiato il fondo del barile, non possiamo che risalire!
    Quante R riconducono al medesimo concetto!
    Un sereno weekend 🙂
    Primula

  10. lullina76 ha detto:

    A me piace “radici” perché non sono capace di stare lontano dalle mie radici…..mi tengono ancorata qui e non posso andarmene ne morirei….

  11. Bisus ha detto:

    Rilassarsi 🙂

  12. massimolegnani ha detto:

    ramarro.
    animaletto subdolo di un verde rivoltante che mi affascina.
    e poi vorrei sentirlo pronunciare da una con la erre francese, da scartavetrarmi la schiena.
    ml

  13. Pingback: Mantenere la rotta | ognigiornotuttigiorni

  14. Pingback: R come… radio | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...