Mah… ho paura

Lo so, è inconsueto, ma mi sentivo di dire che ho paura

http://www.repubblica.it/esteri/2014/07/10/news/gaza_terza_notte_di_raid_aerei_e_ancora_razzi_contro_israele-91159687/?ref=HREA-1

che questa cosa non mi piace, per niente

che quell’area è una bomba a mano a cui è già stato tolto lo spinotto

———– ° ————

Vorrei che qualcuno di voi potesse rassicurarmi con osservazioni consolatorie del tipo “non conviene a nessuno”…

In alternativa vorrei che qualcuno di voi mi spiegasse.

Per favore, chiunque stia tenendo la bomba a mano, per favore non tolga il pollice…

 

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Mah… ho paura

  1. vittoriot75ge ha detto:

    Secondo me la situazione può solo peggiorare.
    Non è che quello che avresti voluto sentirti dire ma è quello che penso.

  2. Ma Bohème ha detto:

    Vorrei rincuorarti ma questa volta il mio innato ottimismo vacilla. Se da ambo le parti non fanno un passo indietro e dall’esterno gli altri Stati restano a guardare non vedo nulla di buono all’orizzonte.
    Nessuna spiegazione storico-politica giustifica tanta violenza e tanto odio. Risalire alle origini non serve più ora, secondo me; quel che serve è la ragione, interpretare la volontà della gente comune che, come sempre, subisce le decisioni dei governi. Conosco sia palestinesi che israeliani, alcuni amici tra loro, le loro testimonianza sono illuminanti su ciò che palestinesi e israeliani vorrebbero: una tranquilla coabitazione perché è possibile. Tutto cambia invece quando entrano in gioco interessi economici e di potere. Purtroppo. Speriamo in bene, altro noi non possiamo fare.
    Primula

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Vent’anni fa, un tunisino con cui parlavo, disse che quel conflitto era ghiotto per il mercato delle armi, il mercato della guerra e che nessuno aveva interesse a farlo cessare.
      Ma quella zona del mondo, oggi, è pericolosissima: Egitto, Iran, Iraq, Libano, Siria, Yemen… o fragili o in guerra o alla mercé di estremisti religiosi… non vedo tempi rosei.

      • Ma Bohème ha detto:

        Nemmeno io. Pensa alla Siria. Tre anni di guerra civile senza che qualcuno abbia fatto nulla di veramente concreto. L’ONU? Fa ridere ,,, non ha alcun potere. Come giustamente dici tu le armi, il petrolio sono il vero interesse. E a questa gente le armi le fornisce il caro e “stimato” occidente.
        Amara verità.

  3. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    EÈ una questione mai risolta, dal 1946 in poi, malgrado ci abbiano provato più o meno bene e seriamente in molti: il conflitto è ormai radicato e le capacità di mediazione sono troppo scarse.
    È brutto quello che sto per dire, lo so, e rinnega decenni di mio idealismo ma ho vissuto troppo tempo da quelle parti per avere una posizione tollerante: l’unico sistema di combattere il terrore dei razzi o di chi rapisce tre ragazzini per macellarli o si fa esplodere sugli autobus affollati, è generare un terrore ancora più forte ….

  4. ogginientedinuovo ha detto:

    Mau, sto per dire una cosa orrenda: spero che tu abbia ragione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...