Perché bisogna saperlo

Non so se sia una notizia certa, confermata, ma comunque è meglio iniziare a dirlo:

Stato Islamico

Capisco di non fare una gran figura, ma la prima cosa che ho pensato è che forse Saddam era meglio… il che è tutto dire…

La seconda cosa che ho pensato è stato un conato di vomito.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Perché bisogna saperlo

  1. Signorasinasce ha detto:

    Sono contraria ad ogni forma di violenza ed è scandaloso quanto si legge in questo articolo. I pensieri profilerano e rischio di diventare volgare se mi assecondo troppo, ma se fossi Dio… da domani mattina tutti questi uomini sarebbero evirati.

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Più che pensieri ho sensazioni fisiche, le più negative possibili. Leggere dell’infibulazione mi provoca un malessere del tutto fisico, sempre e ogni volta.
      E’ una pratica rivoltante e adesso invece di diminuire come diffusione, va ad aumentare?!
      Orrendo.

  2. Nuzk ha detto:

    L’ho sentito ieri mattina ed è da quel momento che ci sto pensando. L’impressione è che l’uomo si stia involvendo sempre di più. Ho provato a cercare le parole per descrivere quello che sento ma non riesco a farne una sintesi che rimanga distaccata. Sento una gran rabbia e contemporaneamente un silenzio muto e attonito. Non riesco a comprendere come si possa anche solo pensare ad assurdità come questa. Sento tanto disgusto.

  3. Ma Bohème ha detto:

    Non che sia una consolazione né una giustificazione perché la questione esiste ed è serissima, ma ho appena letto questa agenzia Ansa in cui si esprimono dubbi sull’autenticità del documento.
    http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/07/23/siria-infibulazione-per-tutte-le-donne-dello-stato-islamico_f957b4dd-fb01-4dc5-ae02-0071714e7692.html
    Il fatto che sia probabilmente un fake non sminuisce il problema.
    Primula
    P. S. Sto scrivendo dal cellulare e dall’app WP, spero si apra il link. Semmai questa sera lo inserisco correttamente dal pc. Oppure vai su ansa.it

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Non si è certi che tutto ciò sia vero, infatti, ma è comunque un brutto segnale: sia che il documento venga da chi vuole screditare il Califfo, sia che sia stato diffuso senza che sia vero per fare terrorismo psicologico, sia che sia vero e che abbia effetto pratico.
      Se è vero, è rivoltante; se non lo è, è preoccupante che venga usata una questione così seria a carico delle donne, ancora.

      P.S. Il link si apre.

  4. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Non so se il documento sia autentico, ma sicuramente lo è la denuncia delle UN su esecuzioni sommarie, massacri e coercizioni alla fede: non mi stupirebbe quindi anche una violenza sessita di questo tipo.

    Come ricordi è da qualche tempo che continuo a preoccuparmi che ISIL o il Califfato producano dei danni geo-politici e umani atroci … Al solito odio avere ragione e prevedere il futuro 😦

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Anche a me comincia a dare fastidio che tu abbia sempre ragione… 😉
      E sai che cosa mi dà ancor più fastidio? Cominciare a pensare che forse in certe zone era “meglio quando si stava peggio”; comincio a chiedermi se non sia meglio che in SIria Bashar al-Assad riesca riprendere il controllo, per dire. Non sopporto sentire la mia testa che si fa queste domande… ma gli iracheni, sotto ‘sto Califfato, dopo anni di guerra, hanno migliorato la loro vita rispetto a quando c’era Saddam?

  5. ergatto ha detto:

    probabilmente la faccenda non è vera tuttavia andando a documentarmi ho letto che secondo l’ONU ancora migliaia e migliaia di donne subiscono in silenzio queste folli mutilazioni a carattere “religioso”….ritengo questi subumani non degni di stare su questo mondo.

    • ogginientedinuovo ha detto:

      E’ una pratica diffusissima e tanto radicata che anche in Italia molti immigrati la portano avanti. E’ una pratica ignorante, ammantata a volte di religiosità, ma perlopiù legata ale tradizioni, che altro non fa che perpetrare la sottomissione della donna al potere dell’uomo.
      E’ una pratica orrenda. Orrenda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...