Twelve Months Project

BeFunky_tag.jpg… per disfarmi di ciò che non è necessario, per apprezzare ciò che lo è

SETTEMBRE 2014

Rivedere persone del passato e sentire malinconia, ma non per il tempo che fu, piuttosto per il tempo che abbiamo lasciato passare senza incontrarci. Perché con queste persone si riprende esattamente da dove si aveva lasciato.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in 12MP e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Twelve Months Project

  1. Nuzk ha detto:

    Quanto è vero. A volte basta così poco per incontrarsi e passare del tempo con qualcuno che per noi è importante. E troppo spesso ci facciamo prendere dalla quotidianità rinunciando ad altro che, a guardarlo bene, è molto più importante. Buon caffè e buona giornata. 🙂

  2. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    I veri legami non subiscono le leggi della fisica.

  3. mia_euridice ha detto:

    Dipende dalle persone, credo.
    In certi casi è meglio che il tempo sia passato.
    E che sia passato senza vedersi.

  4. Ma Bohème ha detto:

    Sono in sintonia con te e con quanto ha scritto Maurizio. Nelle amicizie, vere, il senso del tempo si annulla come se esistesse un unico presente continuo.
    Bello pensarlo, ancor di più vivere questa dimensione atemporale in incontri recuperati in cui basta dire “dicevamo?”
    Serena giornata 🙂
    Primula

  5. Buongiorno a tutti! A me è successo mercoledì mattina con la mia amica storica R., e abbiamo ripreso il discorso esattamente dove lo avevamo lasciato mesi e mesi fa. Se non desidero riprendere il filo, non prendo appuntamenti con quelle persone, il filo lo lascio così a penzoloni. Non riprendo amicizie per forza o perchè lo desidera l’altra amica/o o parente, se lo riprendo e l’altro accetta ne siamo fortemente convinti tutti e due. Buona mattina dolce Settembrina.

  6. Rossella Boriosi ha detto:

    o anche: apprezzare di averne fatto un sano repulisti
    e ora vado a ubriacarmi

  7. Rossella Boriosi ha detto:

    mi punge vaghezza di dirti che in questo momento, mentre sbuccio la mela alla mia inutile figlia sedicenne e la trainer della palestra sotto casa urla “uno! Due! uno! due!”
    .. ecco, in questo momento mi sento felice

    • ogginientedinuovo ha detto:

      E’ molto bello accorgersi che bastano piccole intimità e voci che “fanno” casa, a farci felici!
      Grazie per averlo condiviso, questo momento ❤
      Non so perché, ma ti immagino nella casa nuova: hai fatto trasloco già?

  8. Russell1981 ha detto:

    Buon per te che ne conosci di queste persone per le quali vale la pena di rivedersi 😉

    • Quanta malinconia in queste parole! Io non ti conosco, ma mi permetto di dirti che una o due per cui vale la pena riattaccare il famoso filo, ce l’hai anche tu. Non essere così pessimista e guarda bene nei tuoi ricordi e nella tua mente. Forse nè tu e nè lui/lei volete fare il primo passo, ma se nessuno dei due lo fa si rimane sempre al palo. da soli. E ti assicuro che la solitudine in fatto di amicizie non è una bella cosa. prova a pensarci! Un buon pomeriggio e parla ancora con me. Fabiana.

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Come dicevo a Rossella qui sopra, c’è qualcuno perché prima si è fatta pulizia nei sentimenti: a volte il qualcuno si perde nel mare di gente che abbiamo intorno. Dopo il repulisti a volte si ritrova ciò per cui vale la pena.
      🙂

      • Russell1981 ha detto:

        Probabilmente c’è del vero in quel che dite.

        Io se mi guardo intorno la maggior parte delle amicizie dei miei coetanei sono nuove, nate in palestra oppure grazie all’amicizia dei figli con altri figli. Spesso sono le mogli che riescono a mantenere di più i contatti con il passato, e di riflesso trascinano i compagni in nuove amicizie.

        Per quanto mi riguarda, fino ai 20/25 anni avevo parecchi amici. La nostra terra offre molto poco, e molti di loro si sono spostati al nord. Per cui ci sentiamo, ma non siamo PRESENTI. Il resto della banda si è tirato fuori da solo, figlio di sgarri in passato e di episodi che mi hanno dimostrato che non ci tenevano davvero a me.

        Però qualcuno c’è da recuperare. Ne sono sicuro. 🙂

        Buon weekend a voi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...