Vi dico che vorrei abitare a Roma…

… perché voi umani non potete sapere che cosa significa essere padani.

Ieri mattina mi sono svegliata presto, molto presto, perché volevo iniziare con i 5 tibetani (e ho costretto anche Tuttobene, perché insomma anche lui invecchia, mica solo io…).

Non vi sto a tediare col racconto della poca grazia e delle saracche con cui ho affrontato il quarto tibetano perché anche solo da leggere sarebbe uno spettacolo inverecondo, invece vorrei che, chi di voi abita a Roma (o più a sud, per dire) capissse il perché di molte cose riguardo a chi vive nella Pianura Padana.

Fatti fuori i tibetani, a piedi nudi, arrancando dietro al bioritmo nel suo punto di minimo relativo, arrivata alla porta della cucina ho alzato gli occhi verso la portafinestra che dà sul balcone e ho visto la nebbia, bianca, spessa, un muro di nebbia: 2 ottobre – nebbia.

Più tardi, verso le 9h00, i balconi luccicavano di umidità e le zanzariere colavano acqua (sì, ci vogliono le zanzariere anche a ottobre ché le zanzare in questa stagione sono incazzate nere…)

100_4688Le vedete le gocce?

E sì, quella è ancora nebbia alle 9hoo del mattino, ma molto meno spessa di quella delle 6h00.

Sappiate, voi romani, che io vi invidio, consapevolmente, profondamente, tenacemente, incondizionatamente, perennemente, senza vergogna e senza ritegno. Vi invidio il clima, le ottobrate, il sole, i profumi, la brezza.

E così capite pure perché nella Pianura Padana schiene e giunture non sono mai felici…

 

 

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

34 risposte a Vi dico che vorrei abitare a Roma…

  1. sguardiepercorsi ha detto:

    Da padana, capisco. Ma a me la nebbia piace. Mi piace meno se devo guidare ed è un muro in cui non vedi niente. Ieri ritrovarla mi ha dato gioia, pensa un po’! 🙂

  2. ergatto ha detto:

    vissuto a Roma 5 anni….. meglio giunture scricchiolanti che tornare la’ !!!!

  3. vagoneidiota ha detto:

    Tra i miopi di ieri e la nebbia di oggi, posso affermare stia diventando difficile prendere un caffè a casa tua.
    C’è un frecciarossa per Roma tra due ore. Che dici?
    Ilya – bellissimo

  4. ogginientedinuovo ha detto:

    Ergatto, vinci tu! La nebbia e l’umidità le avete inventate voi del Delta 😉

  5. Nuzk ha detto:

    Belli i 5 tibetani. Voglio riprenderli anch’io 🙂
    Qui sole…dalla collina si vedeva la nebbia avanzare ma a casa mia caffè sul gradino con vista nebbia illuminata dal sole. Magari non c’è bisogno di andare fino a Roma. Ti puoi fermare qui che inizia l’autunno sui vigneti e i frutteti….

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Sì, mi piacciono anche se con la mia agilità attuale, ci vorrà tempo perché mostrino l’armonia che esprimono 😉
      La nebbia è poetica! Ieri però era più che altro acqua in sospensione… un’umidità da paura!
      Mi fermo volentieri a godermi l’autunno su vigneti e frutteti, se mi offri anche il caffè sul gradino 🙂
      Per ora, buona giornata Nuzk!

  6. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Si, devo ammettere anch’io che un filo di umidità comici a a farsi sentire, e che le zanzare sono ancora incazzate nere: abbacchio, tramezzino and coda alla vaccinara for president?

  7. ogginientedinuovo ha detto:

    Vagonediota, buona giornata anche a te!

  8. linda ha detto:

    Ecchice. Ma che stai a scherzaà? Sì, c’avremo pure er mejo sole dell’universo, er clima più dorce der monno, ma de strilli, de smogghe e de turisti, a Roma se mòre… mejo la nebbia e er silenzio, dà retta a me..
    (p.s però il caffè preso alle 6,30 della mattina, quando Roma ancora dorme e il sole già illumina i fiori e gli alberi, non ha prezzo… 😀 )

    • ogginientedinuovo ha detto:

      C’avete er mejo sole dell’universo che nun se po’ dimenticà ❤
      Vabbé, c'avete anche un universo di turisti, nun se po' negà…
      Nonostante i troppi turisti, ti invidio profondamente ecc. per quel caffè alle 6:30 quando Roma dorme ancora e il sole sale a illuminare fiori e alberi 🙂
      Buona giornata romana, carissima!

  9. Ma Bohème ha detto:

    Emergo dalla nebbia di ieri (e non solo meteorologica!) con un po’ di sole che sta illuminando le mie finestre.
    Da padana (leggilo con il tono bossiano :D) ti capisco, un po’ prestino per la nebbia ma non è la prima volta che compare con un certo anticipo.
    Pensa che i medici, ho letto, la considerano un antistress! Ma, mi chiedo, hanno mai guidato in certe condizioni? Mah …
    D’accordo anche sull’aspetto poetico della nebbia, ma solo in questa cornice, per me: freddo e passeggiate in campagna. Per il resto è appiccicume come ieri.
    Mi tuffo nel limpido di oggi.
    Buona giornata a te e a tutti i tuoi ospiti. Ormai siamo una comunità! 😀
    Bacioni :-*
    Primula

  10. mia_euridice ha detto:

    A parte il fatto che a Roma, comunque, l’umidità è sempre molto alta.
    A parte che anche le zanzare romane sono delle belle bestie…
    Rimane il fatto che vivere a Roma è una punizione che non auguro a nessuno.

    Potresti venire a vivere nel cuore dell’Abruzzo, qui siamo ad un’altitudine tale che la nebbia la si vede due o tre volte all’anno. Se va male.
    Certo: d’inverno fa freddo. Ma a quello si rimedia con un bel caminetto o con una stufa.

  11. paroledimaru ha detto:

    Abito a Roma e anche qui non c’è più il sole di una volta… 🙂 buona giornata!

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Per me Roma sarà sempre una giornata d’agosto a camminare senza meta sui sampietrini, la terrazza del Pincio e cenare all’aperto a Piazza Navona 🙂

      • paroledimaru ha detto:

        Quest’anno ha piovuto tantissimo… Mi è mancata l’immagine che racconti e che amo. Anche se quello che preferisco è quello che non ti aspetti. Tra tutti quello di ottobre e quello di gennaio… Buona giornata e se passi da queste parti ci prendiamo un caffè:-)))

  12. Alice ha detto:

    Anch’io padana, ma un po’ più in su di te. E ieri nebbia n.p.
    Quando andavo a lavorare e facevo un tratto in macchina lungo il Piave, la nebbiolina in lontananza mi faceva venir voglia di fermarmi a fare foto ogni due chilometri. Pura poesia. La nebbia che si taglia col coltello invece bisogna averla provata, per capire quanto piccoli e senza punti di riferimento ci si possa sentire.
    Haha mi hai fatto venire in mente un tipo, tanti anni fa, che proponeva di buttar giù una montagna per risolvere il problema nebbia….forse, forse 😉

  13. ogginientedinuovo ha detto:

    Paroledimaru, mai vista Roma in ottobre, ma sono famose le ottobrate…
    Affare fatto per il caffè! 🙂 Prima o poi riuscirò a tornare a Roma!

  14. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Hey, stavo riguardando la zanzariera, ma tu hai le maglie in titanio? Le zanzare da te indossano cinture esplosive e, dopo averti punto, si fanno esplodere come in uso tra i criminali in Medio Oriente, nei mercati e davanti alle scuole?

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Queste sono le zanzariere più economiche in uso nella Valle delle Zanzare; le zanzare qui vanno in giro con lo hachimaki con lo hi no maru bene in vista… non attaccano mercati e scuole, ma civili inermi isolati.
      Da maggio a ottobre i civili inermi hanno solo due armi di difesa: l’Autan e le maglie di titanio 😉

  15. ellegio ha detto:

    Quando capita, quella volta l’anno o due, un po’ di nebbia, è un evento. Però guarda che le zanzare ci sono anche qui 🙂

    • ogginientedinuovo ha detto:

      La nebbia ha un suo fascino… novembre, le caldarroste, il freddo pungente che ti fa colare il naso 🙂 Ma ieri pioveva senza piovere, ecco, mettiamola così! Acqua nell’aria.
      Ma a Roma le zanzare saranno piccole e carine, qui sono alte come un bambino di un anno e prima di pungerti ti fanno vedere il medio 🙂

  16. L'angolino di Ale ha detto:

    …e se non sono felici schiena e giunture…figuriamoci la gente! Siamo tutti troppo grigi al nord (e mi ci metto dentro anch’io), troppo freddi (e freddolosi), troppo impettiti, troppo noiosi, con la pelle troppo bianca, troppo noiosi! Se ti trasferisci a Roma vengo anch’io! (…anche se io andrei anche un pelo più in giù…ho bisogno di mare a taaaanto caldo!). 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...