Welcome to Narnia

Ci sono volte in cui un paragone vagamente blasfemo si affaccia alla mente e, nonostante la mente stessa si vergogni, non c’è verso di modificarlo.

Tipo Narnia. Non la storia, ma proprio il regno di Narnia, con le sue mille e una creatura, immaginate da C.S. Lewis.

“Welcome to Narnia” ho pensato nei giorni scorsi al lavoro, luogo dei popoli più straordinari.

C’è il Drago, c’è il Fauno, c’è il Minotauro, c’è la Divinità, c’è un Animale parlante, c’è un Gigante. Non c’è Aslan, il che lascia a due dimensioni questo mondo parallelo.

E’ una terra di caos, una terra di stupore, una terra in cui le parole e le azioni hanno significati alternativi o comunque a senso alterno.

L’univocità non esiste, la logica aristotelica è sospesa per la maggior parte del tempo.

Io?

Mah! Per ora mi sento spettatrice, sicuramente non mi sento Peter, né Edmund, né Susan, né Lucy.

E’ stato comunque davvero come entrare in un armadio e trovarsi (o perdersi?) in un regno fantastico e incomprensibile, dove ogni cosa è possibile, anzi probabile.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri, Welcome to Narnia! e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Welcome to Narnia

  1. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    🙂

    “If I had a world of my own, everything would be nonsense.”
    ― Lewis Carroll, Alice Adventures in Wonderland

  2. vagoneidiota ha detto:

    L’idea di lasciare che gli occhi si riempiano di Narnia, adottando la trasposizione tra personaggi, penso sia il parafulmine migliore dell’inconscio.
    Attribuisco affinché, nell’illogicitá di aspetti incomprensibili, la logica dei fauni e dei satiri, sia più comprensibile.
    Chissà perché mi viene in mente una tinozza colma d’uva e Nietzsche che corre giú da un monte urlando che “lui”, sta arrivando.
    Oh, i fumi dell’alcool di ieri sera.
    Debbo smettere di bere, svegliarmi e leggerti.

    Sguardo in alto, Io ed il mio ronzino (arabo, per carità, che esistono pure i ronzini del deserto) ti aspettiamo qui giù per la gita al monte Pire.
    Scendi?
    Ps: Porta il caffè
    doppio Ps: un po’ d’erba per Ronzy. O una carota.
    If you love me (disco lips) – chanel

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Data la birretta di ieri sera con un’amica (fumi dell’alcol comuni dunque) vedo anch’io Nietzsche che corre giù da un monte urlando che “lui” sta arrivando e poi si butta nella tinozza.
      No, no: per affrontare Nietzsche nella tinozza, Narnia e Wonderland, il nostro Mondo Moderno, non si può rinunciare a bere e a leggere/scrivere 😉

      Prendo il thermos di caffè, metto carote e mele in una bisaccia, raccolgo la treccia (che può servire per la gita) e vi raggiungo: non cominciate senza di me!

      Buon week end, carissimo vagone visionario 🙂

  3. Ma Bohème ha detto:

    Be’, un mondo parallelo può avere i suoi lati anche positivi, influenzando fantasia e creatività. Mah … Forse è meglio del frullatore in cui mi trovo centrifugata in questi giorni con il risultato a volte di una maionese impazzita 😀 pianificazione regolarmente alle ortiche e spazio per lettura/scrittura = 0.
    Riposati in questo weekend 🙂 anche per me!
    Primula

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Solidarietà per il frullatore 🙂 e per la pianificazione alle ortiche 🙂 : capita sempre anche a me…
      Riposo? Naaa. Non credo prprio 😦
      Se sopravviviamo ci vediamo qui per il caffè di lunedì mattina!

  4. sguardiepercorsi ha detto:

    Non ho letto il libro e non ho visto il film… Però rende comunque l’idea! 🙂
    Buon weekend, e meritato riposo 😉

  5. mia_euridice ha detto:

    Che strano…
    Non conosco Narnia (mai letto né visto) ma le creature del tuo ufficio somigliano molto a quelle che popolano il mio.

  6. paroledimaru ha detto:

    Straordinario. Narnia. Non ci avevo mai pensato ma è esattamente così. Rido, vorrei scrivere altro. Ma non posso smettere di ridere. Grazie amica mia per la suggestione. Mi capiterà sicuramente di citarti. Buona giornata!

  7. Alice ha detto:

    Chissà perché, posso capire benissimo. Ecco moltiplica per 10 e puoi immaginare come sia lavorare in un Comune (ed essere considerata il jolly di turno). Niente di personale. E’ l’idea che si sono fatti del l.s.u.
    Direi che il circo al rallentatore rende bene l’idea 😉

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Welcome to Narnia 😉
      Banalizzando, forse si può dire che lavorare in generale è un po’ sempre entrare in un armadio e trovarsi in un mondo fantastico, popolato dalle creature più strane: è il luogo principe degli incontri che non possiamo scegliere, e dunque gli altri spesso ci paiono incomprensibili.
      Quando deve durare questo incarico come l.s.u.?
      Tieni duro ❤

      • Alice ha detto:

        Di solito cominciano con un incarico di sei mesi (SEI MESI???????????), ma se non ci sono intoppi ti possono anche confermare per tutta la durata della mobilità (luglio 2016)
        Non serve dire che ho cominciato a spedire cv con più vigore, vero?

      • ogginientedinuovo ha detto:

        Ehm… luglio 2016… Capisco il rinnovato vigore nella ricerca 😉

  8. Pingback: Che cosa succede in riunione a Narnia | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...