21 Novembre 2014, venerdì

La giornata di ieri, forse, non è esistita. O forse, è esistita in teoria e non in pratica. Più probabilmente, la giornata di ieri è stata un’idea.

Le categorie spazio e tempo, ieri, erano sospese. E lo erano davvero, palpabilmente, dentro un cielo alieno, coperto completamente di nubi grigio perla, totalmente piatte e insepressive, traslucide che lasciavano intuire la presenza del sole pur nascondendola.

Era un cielo che pareva una cappa: mi è venuto in mente The Dome.

E intorno, sotto a questo cielo irreale, solo silenzio. Nessun rumore, nessun rumore: né telefoni, né automobili, né aerei, né voci, né latrati, nulla.

La giornata di ieri sembrava che stesse sospesa nell’attesa che qualcosa succedesse, che qualcosa esplodesse. Sembrava che non respirasse per non variare assetti. Sembrava ferma per mancanza di idee per la sua realizzazione.

La giornata di ieri era un’idea che non aveva idee per attuarsi in modo costruttivo, senza distruggere qualcosa.

La giornata di ieri aspettava di passare. Ora che è ieri, forse può raccontarmi che cosa ha voluto intendere.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri. Contrassegna il permalink.

20 risposte a 21 Novembre 2014, venerdì

  1. Nuzk ha detto:

    Lontano da quella cappa pesante, forse ieri può raccontare finalmente cosa voleva intendere. Bello questo libero colloquiare a cavallo dello spaziotempo. E potrebbero uscire risposte inaspettate…Oggi niente caffè con vista vallata…c’è nebbia. Ma ti invito con piacere per un caffè fronte stufa accesa con fuoco in vista e se ti fa piacere, muso di cagnone con occhi languidi appoggiato sulla gamba…. 🙂

  2. sguardiepercorsi ha detto:

    Si vede sempre meglio a una giusta distanza 😉 Buona giornata, buone riflessioni 🙂

  3. vagoneidiota ha detto:

    Eh, si.
    Debbo dire che le tue, già da qualche giorno, sono pennellate.
    È come se, da quando hai cavalcato l’impegno fuori casa, portassi tele da riempire.
    Hai spostato lo sguardo, l’occhiata parte dal petto, non più dalla testa.
    Hai adesso i tratti di Renoir, i suoi colori. Quel giallo che sovente appare e mitiga.
    E penso al le déjeuner de canotiers, in cui tutto si muove eppure è fermo. In cui si parla ma non c’è voce.
    Perché tutto é nel petto di chi osserva e dipinge.
    Malinconicamente trasversale tra la vita e le sue ombre.
    È tuo questo caffè. Oggi, Pierre Auguste, mi limiterò ad ascoltare la musica.
    The magician – (Darius remix) sunlight feat. Years & amp.

    • ogginientedinuovo ha detto:

      E’ un grande complimento che mi fai perché in effetti io ho sempre vissuto nella testa e dalla testa: riuscire in qualche modo a vivere dal petto è una grande conquista, per me 🙂
      I tratti di Renoir, soffici e pieni d’amore: grazie.
      Caffè e arte, con sottofondo musicale: niente di meglio per un sabato di novembre!
      Buon week end, mon ami 🙂

  4. paroledimaru ha detto:

    Nel pieno compaiono poi dei vuoti improvvisi. Di parole, sensazioni, colori e profumi. E noi non siamo abituate. A correre di continuo tra una situazione e un’altra, tra una cosa e un’altra da fare, l’assenza, la pausa, la sospensione, il nulla ci sorprendono. Meglio che il contrario, credo. Buon fine settimana e se ci scopri invece qualcos’altro batti un colpo! 😘

    • ogginientedinuovo ha detto:

      E’ così: ci sorprendono. E la cosa bella, credo, è riuscire a provare sorpresa, è riuscire a vederli i vuoti: vuol dire che siamo ancora pronte a vedere la vita e quello che c’è dentro 🙂
      Oddio, in effetti ho una leggera sensazione che possa essere successo qualcosa, ma penso di sbagliarmi… spero.
      Buon week end, amica mia!

  5. PindaricaMente ha detto:

    Vivo spesso anche io queste sensazioni. Giornate sospese, giornate irrisolte che non vedi l’ora che arrivi notte perché sia di nuovo giorno. Ma oggi é oggi, dunque auguriamoci che se proprio deve succedere qualcosa, che sia qualcosa di bello!
    Buona giornata 😊

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Infatti, non vedevo l’ora che finisse… Oggi il cielo è nuvoloso, ma non è così inquietante, dunque quella sensazione è sparita 🙂
      Se deve, speriamo che sia di bello, sì!
      Buona giornata anche a te!
      E grazie per essere qui 🙂

  6. Alice ha detto:

    Non capisco la portata di questo vuoto e di questo tempo sospeso, perciò un abbraccio e speriamo che vada tutto bene.

  7. Ma Bohème ha detto:

    Hai evocato benissimo il senso dell’attesa e la sua atmosfera; sai quei momenti in cui tutto sembra rarefatto aspettando che accada qualcosa? Come quando gli animali stanno fermi e zitti prima di un avvenimento che, nel loro caso, è in genere catastrofico ma nulla impedisce a noi di sentire il contrario.
    Mi piace questo post, sa di buona interiorità.
    Sereno weekend carissima! 🙂
    Primula

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Ieri mi sentivo davvero come un animale, come un coniglio selvatico che corre nella tana perché sente che sta per succedere qualcosa. Ieri sembrava proprio una giornata da istinto animale, hai ragione 🙂
      Sereno week end a te, cara Primula!

  8. domenicomortellaro ha detto:

    Conosco giornate così… per sfogarmi corro in campagna e grido fino a perdere le voce!

  9. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    chi diceva “domani è un altro giorno(e speriamo non di merda)”? non sono forte in wiki-quote-cazzo-pedia stasera ….

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Teso’, era la mitica Rossella O’Hara, che alla fine è stata mandata a cagare definitivamente da Clarke Gable. Quindi non so… magari ci vorrebbe un’altra wiki-quote-cazzo-pedia (ma come mi piace questa definizione, posso usarla anch’io?).
      Sei sopravvissuto alla Bocconi, non è poco e domani è un altro giorno (speriamo non di merda).
      Baci 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...