Perché l’influenza, a volte, serve

Non riesco a venir fuori da questa influenza ostinata. Ancora dolori dappertutto, cerchio alla testa, raffreddore… Il punto credo che sia il non poter stare in casa al caldo.

Qualcosa di positivo, comunque, dentro a questo malessere, l’ho trovato: ho terminato un libro insolito e molto bello, e ho tirato fuori dal cesto un lavoro a maglia di tanto tempo fa.

Un lavoro a maglia rimasto nel limbo, chissà perché; forse non era il momento giusto. Ho ricominciato, ma ho sbagliato subito il primo ferro: non s’aveva da fare, evidentemente. L’ho disfatto e ho rimesso su i punti ex novo.

E ho ripreso, un ferro dopo l’altro, tra una cosa e l’altra, senza la fretta di finire, ché finirò quando finirò.

Faccio un ’48: un maglione per Il Cantastorie. Per La Filosofa ne avevo fatti un paio quando lei era molto piccola, ma per lui mai.

Ogni cosa a suo tempo. Ora è il suo tempo. Un maglione ai ferri per mio figlio: mai fatto prima 🙂

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Perché l’influenza, a volte, serve

  1. gattolona pasticciona ha detto:

    La giornata è eccellente e giusta per intraprendere qualsiasi lavoro con le mani e tutti quei lavoretti lasciati in sospeso per mancanza di tempo. Anche sistemare un vecchio album di fotografie, fare quella torta che non avevamo ancora provato, telefonare a chi non vorremmo mai.Personalmete fotograferò i punti che mi circondano, posterò le fotografie, un poco di yoga, una doccia infinita e mi cospargerò di creme “settorizzate”.Dopo aver preparato un tagliere di gnocchi di patate conditi con il ragù di funghi e carne nel pomeriggio capelli, pedicure con smalto e altre creme. Metto al vapore le patate a farina gialla e se riusciranno bene, scriverò la ricetta degli gnocchi passo a passo! ma che giornata eclatante mi si prospetta: la voglio sfruttare tutta sino all’ultimo istante. Buona mattina e buon lavoro a maglia! Tra un pochino preparo il caffè, tutti invitati con me a berlo!

  2. Alice ha detto:

    Che bello! E’ molto rilassante lavorare a ferri. E se non è molto complicato, puoi anche pensare a quello che vuoi, senza dare nell’occhio. Da piccola lavoravo, poi ho smesso. C’è un momento per tutto. Magari un giorno o l’altro ricomincio anch’io (gioco in casa, perché mia mamma è bravissima)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...