Nuances

Perché i sentimenti sembrano ricorrenti o, perlomeno, sembrano categorizzabili, ma a pensarci bene ogni singolo sentimento è unico.

Non siamo mai arrabbiati due volte allo stesso modo, né amiamo due volte allo stesso modo. Dire che siamo tristi sempre e solo tristi, non rende l’infinita gamma di sfumature di cui la tristezza può farsi bella, di volta in volta.

Ridere è ogni volta una contentezza un po’ differente, un po’ più gialla o un po’ più scintillante; intenerirsi è sciogliersi, riempirsi di pace, sentire calore, piangere, ogni volta diverso.

Le parole che ci descrivono non bastano. Avremmo bisogno di aggiungere colori e musica, almeno.

Raccontare agli altri i nostri sentimenti li riduce, per forza di cose, li appiattisce. A volte per non sciuparli, dobbiamo tenerli al sicuro dove non c’è bisogno di parole.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Nuances

  1. sguardiepercorsi ha detto:

    Isadora Duncan diceva che se avesse saputo come dirlo non avrebbe avuto bisogno di danzarlo.
    Capisco quel che dici, capita anche a me. Però poi ho bisogno anche di condividere. Di provare a esprimere in qualche modo, anche se quel modo non rende le sfumature che invece sento… Alla fine, provarci mi fa stare meglio…
    Buona giornata!

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Anche a me fa stare meglio, per esempio, cercando di dire in questo spazio,,, fosse anche solo dire che non riesco a dire 🙂
      Capisco quello che ha detto Duncan: credo che avere un talento artistico sia un dono proprio perché chi lo possiede ha un potente strumento in più per esprimere se stesso.
      Buona giornata, carissima 🙂

  2. gattolona pasticciona ha detto:

    Togliendo la parola “Sfumature” che oramai tracima da ogni dove, cinema compresi e mi è rimasta sullo stomaco, il tuo scritto è molto gradevole e misurato come sempre. La parola nuances di colore mi sembra molto fine ed approppriata. mi viene in mente la “palette” di colori che ha l’imbianchino quando fa scegliere il colore da applicare in una determinata stanza. Esistono infinite tonalità di azzurro, all’apparenza tutte uguali ma così diverse! Non si ama mai allo stesso modo, non si riceve mai lo stesso tipo di amore,non si educano i figli alla stessa maniera: fate le differenze ma non fate le preferenze! Brava Marzolina, oramai ti posso chiamare così visto che domenica è già il primo Marzo e sarà la seconda domenica di Quaresima. Come va la tua dieta del limone? E gli altri accorgimenti che ho scritto? Ma molto probabilmente li conoscevi già….Buon venerdì mattina una caro ed affettuoso abbraccio!

  3. Ma Bohème ha detto:

    La parola razionalizza il sentimento, è un’operazione naturale. Ma s’inserisce l’empatia di chi sa leggere oltre l’inchiostro. Lo scritto comunica sempre qualcosa, anche il “non detto”.
    Bellissimo post! 🙂
    Un abbraccio
    Primula

  4. Pingback: La gita di Pasquetta | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...