Rassicurata dall’orizzonte

Quando sono in casa, affaccendata nelle mie cose, qualsiasi siano, a tratti sento il bisogno di uscire sul balcone e lasciar andare lo sguardo tutt’intorno. Cerco il lontano, l’orizzonte.

Seguo i profili della città fino a dove, in un’illusione, incontrano le colline dolci che a loro volta, perse in un’altra illusione, finiscono nelle cime alte e innevate fino a primavera.

Tutt’intorno, a corona, palazzi, antenne, colline e cime innevate.

Lascio vagare lo sguardo e do un nome ai luoghi, riconosco la mia terra, mi assicuro che nulla ancora si sia intromesso tra me e l’infinito.

Socchiudo gli occhi e guardo fino a dove arriva la mente a cercare.

Poi torno alle mie faccende, qualsiasi siano, rassicurata dall’orizzonte.

Annunci

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Rassicurata dall’orizzonte

  1. vagoneidiota ha detto:

    Il balcone…
    Qui è grave.
    “Ha detto il balcone?”
    “Si. Bal-co-ne!”
    “Ed è ancora lì? ”
    “Si. Purtroppo.”
    “Cioè, ancora affacciata alla finestrella?”
    “Si. Alla feritoia.”
    “Certo che la torre rende folli.”
    “Eh, si. Guardaguardaguarda. Guardala. Sta parlando con una colomba che si è poggiata su uno dei mattoni”
    “E che sta dicendo? Che dice?”
    “Stttt. Ssssttt fammi sentire.”
    “…”
    “Eh. Che dice?”
    “Che adesso deve pulire il terrazzo fiorito sul retro e che si è rotta il cazzo di vederla cacare sui vasi. Lei e i suoi amici.”
    “Ma chi? La colomba caca sulle piante? ”
    “Si. Pare di si”
    “…”
    “E, di grazia, che piante? Che terrazzo?”
    “E lo chiedi a me? Non vedi come la guarda, quel povero uccello? Sta smerdando il mattone dalla paura. Che quella è convinta di avere balconi e giardini pensili da cui guardare la corona di montagne. D’altronde, La follia di spazi angusti. Poverina.”
    “Appunto”
    “Si. Appunto.”

    Jetta, va. Che vengo a mettere a posto i salici sul terrazzo est.
    Not like crazy – jill scott

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Sali! Ho messo allo spiedo la colomba cacatrice: sarà pronta per pranzo 🙂
      Lo spazio angusto origina i sogni, credo, dunque è spazio benedetto. Credo.
      E se i giardini pensili di Babilonia fossero il sogno di un sovrano? Sono addirittura diventati una meraviglia nell’immaginario collettivo…
      Buona giornata, mon ami 🙂

  2. sguardiepercorsi ha detto:

    E il bello è che ovunque, quando guardi fuori, trovi un orizzonte e un po’ di cielo da contemplare…
    Buona giornata!

  3. PindaricaMente ha detto:

    L’orizzonte riesce a raddrizzare, ogni volta, tutte le cose storte.

  4. Ma Bohème ha detto:

    Oggi ti immagino ritratta in un dipinto come “Il viandante sul mare di nebbia” di Friedrich mentre contempli l’infinito …
    Baci! :*
    Primula

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Eine romantische Wanderin die eine Bildungsreise tritt an. Eine unendliche Suche voller Sensucht…
      Perché, alla fine, siamo tutti viandanti che cercano un senso 🙂
      Baci e abbracci!

      • Ma Bohème ha detto:

        Mannaggia, non conosco il tedesco… 😳 Per fortuna hai tradotto, perché è la traduzione, vero? Ecco i momenti in cui vorrei conoscere tutte le lingue del mondo! 😄
        Bisous bisous
        Primula

      • ogginientedinuovo ha detto:

        E’ un tedesco mio, nel senso che non lo pratico da più di vent’anni…
        La traduzione è: una viandante Romantica che intraprende un viaggio di formazione. Una ricerca senza fine intrisa di “nostalgia/melancolia/cose varie ché Sensucht vuol dire tante cose”…
        Il quadro che hai citato è un simbolo del Romanticismo tedesco, del Viandante e della Ricerca…
        Bisous bisous, ma chère 🙂

      • Ma Bohème ha detto:

        Il quadro lo conosco bene e so che raffigura la tensione romantica verso l’infinito; era piuttosto una considerazione sulla mia (in)capacità di capire il tedesco, Grazie!! 🙂
        Buona serata carissima 🙂
        Primula

  5. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Dimla veritá che esci per una sigaretta ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...