Un’antipatica che piace

Ho letto i primi due episodi delle avventure di Agatha Raisin: Agatha Raisin e la quiche letale, Agatha Raisin e il veterinario crudele di M.C. Beaton.

Gialli. E a me i gialli piacciono sempre, tutti. Mi rilassano, non devo pensare.

Dopo le Lezioni americane ci voleva qualcosa di leggero…

Il bonus di queste storie? Lei, la protagonista, “una cinquantenne dal carattere difficile”, “quasi interamente priva di capacità introspettive, così piena di difetti da risultare talvolta seccante, tra i pochi ancora a mangiare male e a bere e a fumare peggio”.

Una donna molto umana, assolutamente imperfetta, che ha bisogno di calore umano, ma che non ha mai imparato ad conquistarselo.

Perché la capisco. È facile essere apprezzati quando si è di buon carattere e belli e capaci di fare tutto.

Mi ispira tenerezza, Agatha, perché si è sempre difesa. E mi sento di dedicarle uno sguardo tenero e affettuoso.

 

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Leggiamo!, Pensieri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...