Esercitarsi

È il più faticoso esercizio di vita che abbia mai fatto: cercare ostinatamente la positività.

In tempi prosperi, tranquilli e in ascesa, ci si può permettere il lusso di crogiolarsi in un malinconico pessimismo esistenziale… e diosolosa quanto questa sarebbe la mia condizione ideale! – ma in tempi incerti, in discesa e insicuri, il vero lusso è non lasciarsi intrappolare dal negativo e trovare motivi per un ottimismo realista che apra bene gli occhi su ciò che di buono esiste.

E questo lusso lo cerco e lo coltivo. Mi costa fatica, ma perseguo l’idea che la vita è bella. Sorrido e distolgo la mente dal nero diffuso: è un vero e proprio esercizio, che compio con ordine e diligenza; a volte non riesce, ma ricomincio.

Il nero esiste, non lo dimentico, però ho letto che è così non perché la luce non esiste, ma perché viene trattenuta e non raggiunge l’occhio… dunque ecco già una buona notizia: la luce esiste!

C’è chi dice che la civiltà occidentale stia per concludere la sua parabola: forse sì e quindi i tempi sono incerti e insicuri, siamo in discesa dunque; ma cerco di non rotolare a velocità elevata senza opporre resistenza…

È faticoso. Ma mi merito di non subire questo tramonto di civiltà piuttosto amaro. Mi merito di vedere tutto il bello e il bene e il buono che c’è. Mi merito di non essere sopraffatta dal rancore, dalla cattiveria, dal cinismo, dalla paura, dalla superficialità, dall’inutilità.

Voglio che la positività sia un’abitudine – un habitus – perché la guida e la narrazione attuali stabilite e inconsapevolmente accettate, non mi (ci) rendono giustizia.

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Esercitarsi

  1. annaecamilla ha detto:

    Sorridi sempre alla vita anche se a volte costa molta fatica!

  2. miaeuridice ha detto:

    Ti confesso che di recente sto compiendo un lavoro molto simile al tuo. So che non diventerò mai un’ottimista, ma voglio provare almeno a non vedere ovunque la disfatta. Durissima cambiare prospettiva!

    • ogginientedinuovo ha detto:

      Insomma, la mia natura sarebbe maglioncino nero e bottiglia di vino sui boulevards a parlare della nausea di vivere, però mi rendo conto che non è il momento storico per fare della filosofia esistenzialista…
      Cambiare prospettiva è una delle cose più dure che abbia mai fatto!
      Ci aggiorniamo e vediamo fra un po’ come va? 😉

  3. Luigi ha detto:

    bellissimo post!!!
    In effetti cercare di cogliere sempre il lato buono della vita ci aiuta anche ad essere più riconoscenti e grati per tanti doni che spesso neanche ci rendiamo conto di ricevere!!!

  4. ogginientedinuovo ha detto:

    Oltre alla positività ci vuole la gratitudine; fanno parte dello stesso atteggiamento!
    Certi giorni l’esercizio è più facile, certi altri c’è da cercare parecchio… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...