Parole nuove

“Notti incendiate, nostalgie, struggimenti, rincorse: chi le ha avute sa che non valgono quanto un solo «a che ora arrivi? Ti vengo a prendere». Cose piccole, G., più vai avanti, più vedi solo quelle.
Le persone puoi dividerle sempre in due: chi ti fa sentire a casa, e altri che ti faranno sentire sempre fuori da qualcosa.”

Questa estate ho scoperto Ester Viola, Ultra Violet. Meglio tardi che mai.

E ci ho trovato delle verità. Come quella in cima, per dire.

Perché, è così, niente vale le piccole cose, niente vale la quotidiana premura un po’ sbilenca, niente vale la mano che accarezza le spalle quando ci si sente sempre più curvi sotto le preoccupazioni.

Niente, niente, vale di più che sentrsi a casa grazie ad una voce, un sorriso, una parola. Niente.

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...