Breve storia scema

Ieri mattina leggo su Twitter un altro commento su un libro che avevo già adocchiato e, su due piedi, invece di inserirlo nella lista desideri, mi aggrego a Tuttobene che va da Eataly (io libri, lui cibo…) e mi faccio lasciare a due passi dalla libreria aperta di domenica. Entro e cerco senza farmi distrarre il libro che – perlamiseria – ha perfino saltato la lista desideri. Niente. Chiedo alla commessa che dice “sì, lo prendo” ma poi torna a mani vuote scusandosi “strano ne avevo visto un sacco di copie” e infatti è esaurito.

“Glielo ordino”, io odio odio questa frase… “Grazie, sì”. Senza libro, sono uscita senza libro. Io che avevo sfidato la pioggia e l’umidità amazzonica nonostante un mal di collo feroce…

Di come bisogna imparare a non lasciarsi travolgere da improvvise e insane – per quanto innocue – passioni estemporanee.

Il libro è In tutto c’è stata bellezza di Manuel Vilas.

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Breve storia scema

  1. sguardiepercorsi ha detto:

    Mi aveva colpito il titolo, non ne avevo sentito parlare. Ce l’ho tra i titoli da leggere… 🙂
    Ci dirai! 🙂

  2. miaeuridice ha detto:

    Ho visto in giro molta pubblicità e molte parole attorno a questo libro.
    Forse troppe.
    Un buon motivo per non leggerlo.

  3. Pingback: Farsi cullare dalle passioni | ognigiornotuttigiorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...