Una strada difficile

Non so davvero dove ci condurrà la strada che stiamo percorrendo, ma sento che sarà un luogo difficile da vivere.

Le parole che ascolto sono sempre più spesso, parole ciniche e povere, a volte abiette, a volte vuote perché copiate acriticamente. Sono spesso proiettili sparati a casacccio, pericolosi e inutili.

Raccontano dell’incapacità di discernere, di capire, di guardare, persa nella paura ottusa additata da qualcun altro.

La fatica di mostrare quanto le idee dietro a quelle parole non abbiano relazione con la realtà sta diventando grande.

Ascolto una donna, nata e vissuta in URSS, scagliarsi con aggressività contro i nuovi ultimi e mi vergogno.

E poi cerco di capire come facciamo a ribaltare la logica senza battere ciglio, affidandoci alla Madonna e, contemporaneamente, schiacciando sotto lo stivale il volto di un’altra persona.

Ma non capisco, continuo a non capire: vergogna e fatica.

Informazioni su ogginientedinuovo

Quando una donna si sveglia, le montagne si muovono Proverbio cinese
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...